Piano cottura ad induzione: vantaggi e svantaggi

Sono belli, moderni, veloci a riscaldare, scopri i pro e contro

Se ormai da decenni in tutte le case sono disponibili dei piani cottura a gas, in questi ultimi anni si stanno facendo strada i piani cottura ad induzione, che sfruttano il calore generato dal consumo di energia elettrica piuttosto che il normale gas per far cuocere i cibi.

Le cucine moderne puntano tutto sul design, sull’efficienza e sulla domotica, per questo si abbandonano i vecchi fornelli a gas, e fanno la loro bella mostra i piani di cottura ad induzione, piatti, neri, lucidi.

La caratteristica principale è l’assenza di fuochi, sostituiti da una superficie liscia e lucida che si attiva creando un campo elettromagnetico il quale si aziona tramite un induttore. Il campo che si forma crea delle correnti elettriche all’interno della pentola chiamate di Focault. É grazie a queste che l’energia diventa calore rimanendo limitato al diametro della pentola.

I vantaggi offerti da questa soluzione sono diversi ma non mancano gli aspetti negativi.

Vediamo i punti di forza e le debolezze di questo elettrodomestico.

Vantaggi

Il piano cottura, come detto, viene scelto non solo per il suo design, ma anche per i suo vantaggi, ecco i principali:

  • sicurezza: perfetto se in casa ci sono bambini, l’assenza di fiamme fa si che i piccoli non corrano alcun pericolo. Inoltre, il calore limitato al perimetro della pentola, evita il rischio di scottarsi;
  • pulizia: facile e veloce, bisogna aspettare che il piano si raffreddi, ma il rischio delle incrostazioni intorno al fornello è basso;
  • velocità: quando si ha poco tempo per il pranzo o la cena, avere un fornello che riscaldi o porti a bollore l’acqua in pochi minuti è essenziale. Con il piano cottura ad induzione l’attesa è ridotta la minimo;
  • nessun pericolo di fughe di gas: i fornelli si basano sull’energia elettrica, per questo non c’è il pericolo di fughe di gas. Inoltre, non si devono praticare nel muro fori che potrebbero mettere in pericolo l’isolamento termico della stanza;
  • controllo temperatura: grazie al display digitale controllare la temperatura è semplice ed estremamente preciso per adattarsi ad ogni tipo di cibo;
  • costi in bolletta: anche se funziona ad energia, rispetto a quello a gas i tempi sono ridotti e quindi i consumi minori.

Svantaggi

I vantaggi del piano cottura ad induzione sono diversi, ma hanno anche degli svantaggi legati soprattutto ai costi. Vediamo i punti deboli:

  • costo del piano cottura: rispetto a quello a gas, questo ha un costo più elevato;
  • aumento della potenza elettrica: molte cucine di questo tipo se usano più fornelli contemporaneamente hanno un elevato consumo di energia, quindi per usarli senza problemi, meglio chiedere l’adeguamento della fornitura di potenza;
  • pentole speciali: a causa del meccanismo che si basa sul campo elettromagnetico, le pentole normali non sono adatte. Bisogna scegliere quelle ad alto contenuto ferroso, per essere sicuri potete provare con una calamita e se questa si attacca al fondo allora è quella giusta.

La cucina ad induzione con i suoi pregi e difetti, è un modo del tutto nuovo di cucinare, ideale per chi trascorre poco tempo dietro i fornelli e vuole preparare deliziosi piatti in poco velocemente!

Si risparmia rispetto al gas?

Se in termini di efficienza energetica, relativamente alla dispersione di calore, i piani a induzione sono sicuramente convenienti rispetto a quelli a gas, sono sicuramente migliori anche dal punto di vista dell’impatto ambientale: se, infatti, la corrente elettrica può arrivare anche da fonti rinnovabili oltre che da fonti fossili, per il gas non è così, perché il gas è comunque un combustibile fossile e libera comunque CO2, cosa che, ad esempio, una pala eolica o un pannello solare non fanno.

Per quanto riguarda, invece, il risparmio energetico inteso come risparmiare in bolletta, le cose sono un po’ diverse.

Dal punto di vista economico va valutato infatti innanzitutto l’investimento iniziale. In questi ultimi anni i prezzi dei piani ad induzione sono diminuiti, e oggi mediamente costano di più rispetto a quelli a gas, ma non tantissimo. Si parte infatti da una base di circa 300 euro (per quelli più semplici), quando un piano a gas costa mediamente 200. Il costo del piano a induzione è quindi ancora maggiore rispetto al piano tradizionale, ma non tantissimo, per cui l’investimento è facilmente recuperabile nel corso degli anni.

Prodotti online per i piani ad induzione

Piano di cottura elettrico

Piano cottura a 2 piastre

Set di pentole per piano cottura a induzione

Moka piano induzione

Adattatore per piano cottura a induzione

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Umidità, condensa: le cause e i rimedi

  • Tante idee per addobbare l'albero di Natale

  • Come utilizzare il riscaldamento e risparmiare

  • Albero di Natale 2020: le tendenze, i colori di moda

  • Potare le piante: come e quando per averle sane e rigogliose

  • Cucina ad isola: pro e contro

Torna su
VicenzaToday è in caricamento