Martedì, 16 Luglio 2024
Arredare

Cromoterapia: qual è il colore più adatto ad ogni stanza

E' tempo di rinnovare gli interni, le varie tonalità influenzano lo stato d’animo

Passiamo sempre più tempo in casa, è importante starci bene, anche la palette cromatica scelta per le stanze influenza il nostro umore, le emozioni. Secondo il Feng Shui, i colori agiscono attivamente. Alcune tonalità hanno un effetto calmante, altre sono più stimolanti, poi ci sono quelle che promuovono la creatività e persino la concentrazione. 

Secondo la cromoterapia, che ha origini antiche, è provato che benessere mentale e colori hanno un legame stretto perché il nostro corpo assorbe la luce e filtra le radiazioni emesse reagendo in modo differente in base alla nuance.

In una casa non sono importanti solo gli arredi e gli accessori ma anche il colore delle pareti per ottenere un un ambiente armonico. Negli ultimi anni con lo sviluppo dell’interior design si è iniziato a fare sempre più attenzione all’uso delle tinte che vengono scelte in base all'uso delle stanze per garantire stati d’animo differenti favorendo ad esempio, la concentrazione o il relax.

I colori

  • Bianco - E' il colore ideale per gli appartamenti piccoli o poco luminosi e si abbina a tutti i materiali. E' sintomo di semplicità ed eleganza (ed è per esempio un must della decorazione scandinava). 
  • Crema - E' un colore che riflette la luce e dà l'idea di una maggiore ampiezzza. E' più difficile da abbinare rispetto al bianco, ma si possono comunque usare per completare l'ambiente tessili gialli, mostarda, rosa.
  • Grigio - Il grigio è un colore che secondo gli esperti conferisce eleganza a qualunque tipo di colore. Se si utilizza la derivazione chiara è in grado di riflettere la luce ed abbinarsi a qualunque altro colore. Esistono grigio perla, tortora, antracite, grigio lavagna, grigio topo. 
  • Nero - E' un colore che sottrae luce all'ambiente nonostante trasmetta anche eleganza. Se si hanno cucina e sala da pranzo molto piccole, è preferibile
  • Pastello - Sono colori capaci di adattarsi a qualunque tipo di interno. Parliamo di rosa, azzurro, verde: colori che creano un'atmosfera serena e rilassante. Al momento il colore che viene maggiormente richiesto è il 'mint', ossia il verde intenso.
  • Verde  – energia Legno: è il colore di primavera. Trasmettere tranquillità, distensione, cooperazione.
  • Rosso, lilla  – energia Fuoco: sono i colori di estate.. Da usare negli ambienti in cui vengono svolte delle attività.
  • Giallo, marrone – energia Terra: sono i colori di tarda estate, di fertilità, abbondanza e accumulo. Adatti alle stanze dove si fanno lavori manuali.
  • Argento, metallizzato – energia Metallo: sono i colori di autunno. Favoriscono la ricerca interiore e tendono a calmare.
  • Toni del blu – energia Acqua: sono i colori di inverno calmanti e introspettivi, adatti alle stanze dove si riposa.

Per sfruttare al meglio le tonalità e ricreare un ambiente bello esteticamente, ma nello stesso tempo in grado di farci sentire a nostro agio, ecco i colori da utilizzare nelle singole camere.

Beige - equilibrio e armonia nell’ingresso

L’ingresso è la parte della casa che ci accoglie dopo una lunga giornata di lavoro o che dà il benvenuto agli ospiti, per questo deve essere un ambiente armonioso. La tonalità che incarna al meglio questa necessità è il beige, la nuance neutra, infatti crea un ambiente equilibrato e accogliente. Lo stesso stato d’animo si può avere con il verde petrolio: il colore unisce le caratteristiche del blu, una tinta che dona un senso di calma, e del verde adatto ad uno stile contemporaneo e moderno. I due colori utilizzati sulle porte, sulle librerie o con gli oggetti d’arredo sono il biglietto da visita che renderanno la casa accogliente!

Arancione - energia e vitalità in cucina

La stanza in cui si riunisce la famiglia è il luogo della convivialità per eccellenza, quindi ha bisogno di colori che esprimano in pieno questa esigenza. L’arancione, il colore della socializzazione e il giallo, simbolo della vitalità, sono immancabili in cucina, soprattutto in quelle open space in cui il senso di condivisione è espresso al meglio. Anche se sono perfetti per darci la giusta carica, meglio non abusarne perché potrebbero trasmettere un senso di oppressione. Meglio utilizzarli su una singola parete se vogliamo catalizzare l’attenzione in quella zona o su elementi più piccoli come quadri, ante o utensili da cucina.

Blu- relax e tranquillità in camera da letto

Il blu è da sempre considerato il colore adatto alla camera da letto, ma non è l’unico: ci sono delle varianti, come l’indaco, in grado di ottenere lo stesso risultato e creare un ambiente rilassato con un tocco di modernità. Fresco e in grado di dare un senso di calma, si abbina molto bene ad ogni tipo di legno. Lo stesso vale per il rosa perché rende l’ambiente più allegro e positivo. Adatti alla camera degli adulti e alla cameretta bambini, questi colori possono essere inseriti nella stanza attraverso una poltroncina, cuscini, biancheria da letto o un soffice e morbido tappeto moderno per avere una sensazione avvolgente.

Bianco - modernità e condivisione in soggiorno

Come la cucina, anche il soggiorno è il luogo in cui trascorrere del tempo in famiglia, ma a differenza della prima, è la stanza dedita al relax e alla tranquillità, quindi un colore che non deve mai mancare è il bianco, il “non colore” che racchiude in sé tutti gli altri e per questo trasmette positività. Questa nuance neutra, inoltre, ha il pregio di poter essere abbinata a tinte forti e dominanti per equilibrarle.

Un altro colore che esprime in pieno leggerezza ed energia è il verde che richiama gli elementi naturali, regalando anche uno stile moderno all’ambiente. Perfetto nella zona living sulle tonalità più scure, da inserire in una libreria, un divano o i cuscini, può essere utilizzato anche in camera da letto ma sfruttando nuance più delicate come il verde salvia o il verde pastello.

Azzurro - eleganza e raffinatezza in bagno

La stanza della casa in cui il richiamo all’acqua è immancabile, deve avere come colore predominate l’azzurro che richiama un senso di pace soprattutto se utilizzato nella sua declinazione più scura, molto vicina al blu o in quella pastello. La purezza e l’eleganza nella stanza da bagno possono essere raggiunte anche con il grigio. Il colore neutro, alleggerisce l’insieme e crea un ambiente raffinato in cui sentirsi a proprio agio. Per immaginare di essere in una vera e propria spa, basta utilizzare questi colori sui rivestimenti o nella biancheria e godere di un bel bagno rilassante.

Prodotti online

Tappeto grigio

Poltrona verde

Copriletto blu

Divano bianco

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cromoterapia: qual è il colore più adatto ad ogni stanza
VicenzaToday è in caricamento