rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Arredare

Come scegliere un divano: gli errori da non fare

Non c’è un arredo che ci faccia sentire a casa più del divano, per questo bisogna fare attenzione quando lo si acquista

Il divano venne introdotto nel mondo occidentale dall’Impero Ottomano, dove con la parola turca “diwàn” veniva chiamata una panca in legno imbottita e munita di braccioli. Oggi il divano si è evoluto in forme più complesse divenendo l’elemento d’arredo più importante della zona giorno, per questo scegliere il divano giusto è cosa seria!

È il posto perfetto dove leggere un libro, giocare con i bimbi, bere un buon tè, guardare la tv o semplicemente rilassarsi. Moderno, classico o dalle forme innovative, il divano è un elemento d’arredo immancabile in ogni casa. Ideale per rilassarsi o trascorrere del tempo in compagnia della famiglia, scegliere il modello giusto è una decisione che deve essere presa con attenzione.

Se il design è il punto di partenza, anche la grandezza e la comodità non devono passare in secondo piano. Per essere sicuri di acquistare quello giusto basta valutare semplici caratteristiche e avrete un elemento d’arredo da cui difficilmente riuscirete ad alzarvi!

Quante persone utilizzano il divano

Fulcro del soggiorno, il divano è il luogo di ritrovo della famiglia, per questo prima di sceglierlo bisogna tener conto di chi lo utilizza e orientarsi su quello che risponde meglio alle esigenze:

  • single e coppie: il più indicato è il divano a due o tre posti perché permette di rilassarsi comodamente;
  • famiglia: la scelta deve ricadere su un divano angolare o su due divani uno da tre e uno da due posti;
  • anziani: per chi ha difficoltà di movimento, si può scegliere un modello con postazione relax;
  • bambini: vivaci e allegri, quando si hanno bambini in casa il divano più indicato è quello in tessuto lavabile e sfoderatile;
  • animali domestici: il tessuto resistente e lavabile è indicato quando si hanno amici a quattro zampe in casa, in alcuni casi per essere più sicuri è consigliabile utilizzare anche i copridivano.

Ad ogni abitazione il suo divano

Che sia grande o piccola, il divano deve essere proporzionato alla grandezza della stanza, per avere un ambiente gradevole e ricercato, ma senza privarsi dello spazio necessario per muoversi liberamente.

Divano a due o tre posti

Adatto alle case di piccole dimensioni, la larghezza standard di un divano a due posti è di circa 150-185 cm, quello a tre posti invece, può arrivare fino a 200 cm. Per avere più spazio a disposizione potete scegliere quello con contenitore in cui conservare oggetti o coperte. In alternativa potete optare per un divano letto, perfetto per ospitare amici o parenti anche se non si ha una casa di grandi dimensioni.

Addossato alla parete o al centro della stanza questo modello riesce a dare un tocco in più ad ogni ambiente.

Divani angolari

Se lo spazio non è un vostro problema, allora difficile resistere ad un divano angolare, con una lunghezza che arriva fino a 250 cm, potrete rilassarvi in compagnia di tutta la famiglia. Posizionato al centro della stanza, diventa un elemento divisorio e crea un angolo intimo nel salotto.

Un divano comodo e accogliente

Il divano è l’elemento d’arredo che permette di rilassarvi mentre leggete un libro o guardate la tv, per questo deve essere comodo ed ergonomico così da evitare di assumere una postura sbagliata che può avere ripercussioni sulla salute. Per questo motivo il divano deve avere:

  • sedile: con un’altezza che consente di poggiare i piedi a terra;
  • braccioli: devono consentire alle braccia di poggiare in modo tale da limitare la tensione sul collo;
  • schienale: deve essere alto, mai più basso dell’altezza della schiena;
  • materiali per l’imbottitura: devono dare il massimo del comfort, i più indicati sono le schiume poliuretaniche, la piuma d’oca e il memory-foam.

Il rivestimento resistente e di design

Avere un complemento d’arredo in grado di rispecchiare in pieno i propri gusti, passa anche attraverso il rivestimento. Oltre ad essere bello esteticamente, deve rispecchiare le proprie esigenze. I più diffusi sono due: la pelle e il tessuto ognuno con le sue caratteristiche e peculiarità.

Divano in pelle

Il rivestimento resistente regala al divano un aspetto elegante e offre una piacevole sensazione al tatto. Inoltre, raccoglie poca polvere, per pulirlo basta utilizzare prodotti specifici e un panno in modo tale che il materiale sia sempre ben nutrito.

Indicato se in casa ci sono animali domestici, rispetto a quelli in tessuto, è più igienico ma nello stesso tempo è meno resistente ai graffi. Perfetto per chi ha un budget alto, il materiale, è molto costoso, quindi se si vuole un effetto simile, ma con un investimento minore, si può scegliere un divano in similpelle.

Divano in tessuto

Pratico e facile da lavare soprattutto se sfoderabile, tende ad accumulare più polvere e ad essere meno resistente rispetto al divano in pelle, ma il vantaggio è quello di essere economico. 

Prodotti online

Divano 2 posti imbottito

Divano letto

Divano ad angolo

Divano angolare panoramico

Divano pelle

Divano in tessuto
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come scegliere un divano: gli errori da non fare

VicenzaToday è in caricamento