Bere d'inverno è molto importante: ecco dei consigli per stare bene

L'acqua è essenziale per mantenere la pelle e l'organismo ben idratati e quindi sani. La quantità ideale è circa 2 litri al giorno. Se con il freddo fate fatica aiutatevi con le tisane e acqua calda detox che vi faranno tornare in forma

Durante le festività natalizie si è rischiata l'’assunzione di circa 1.000 calorie in più al giorno, che possono causare un aumento di peso tra i due e i tre chili –  spiega la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell’Alimentazione e membro dell’Osservatorio Sanpellegrino – Questo incremento però non è dovuto solo alla maggiore quantità di cibo che si assume ma anche all’abitudine di mangiare in questo periodo alimenti molto calorici trascurando invece frutta e verdura. Ma è importante nei mesi freddi non trascurare la corretta idratazione e consumare meno alcool.”

In inverno assumere liquidi è molto più difficile, il freddo non fa sentire la sete, si suda molto meno e non si sente l’esigenza di idratarsi. Questo è assolutamente sbagliato poiché il nostro organismo necessita sempre dello stesso quantitativo d’acqua. I primi segnali di disidratazione si notano dalla pelle che appare secca e spenta, il corpo sembra più gonfio a causa del ristagno di liquidi, anche il mal di testa, spesso, è sintomo di un scarso apporto d’acqua. Per ristabilire il giusto equilibrio è possibile fare l’acqua detox invernale da bere durante la stagione fredda sia a temperatura ambiente che tiepide.
Le acque detox, se assunte con regolarità, aiutano a sgonfiare, velocizzano il metabolismo, forniscono il giusto quantitativo d’acqua e possono contribuire nella cura di raffreddore e influenza. Il gusto di queste bevande è molto gradevole, non necessitano di zucchero, nel caso in cui le verdure rendessero il sapore troppo amaro, aggiungete mezzo cucchiaio di miele.
Non dimenticate di bere il primo bicchiere della giornata appena sveglie, prima di fare colazione, in questo modo l’organismo si mette in moto.

Bisognerebbe bere ogni giorno almeno 8 bicchieri d’acqua. L’acqua infatti ha numerose funzioni fondamentali per il nostro organismo, ma in questo periodo dell’anno, è importante ricordare la sua azione sul metabolismo.Le rigide temperature invernali e l'aria più secca possono danneggiare la pelle che si screpola, si arrossa e diventa più fragile, anche per questo la giusta idratazione è necessaria.

“Per recuperare la linea – prosegue la dottoressa Bernardi – ma in generale per mantenere in salute il nostro corpo, un valido aiuto è rappresentato sicuramente da una corretta idratazione che, insieme ad una sana alimentazione, aiuta a favorire la perdita di peso: l’acqua infatti contribuisce a far aumentare temporaneamente il nostro tasso metabolico e in questo modo il nostro organismo consuma più calorie. Bere acqua anche prima dei pasti permette inoltre di raggiungere prima il senso di sazietà”.

A proposito di remise en forme, non dimentichiamo che l’acqua assolve un’importante azione detox sul nostro organismo “Una corretta idratazione – conclude la dottoressa Bernardi - contribuisce all’eliminazione del carico tossinico e garantisce il trasporto all’interno del nostro organismo dei nutrienti. Bere acqua aiuta il fegato a depurarsi e l'intestino a funzionare meglio. Più in particolare, le acque minerali ricche di calcio e magnesio: i sali minerali infatti sono indispensabili come costituenti dell’organismo e fondamentali per il mantenimento del nostro equilibrio idrico salino”.
A causa del freddo, spesso lo stimolo della sete manca; cerca di obbligarti a bere e, se proprio non ne senti il desiderio, opta per bevande calde quali tisane e infusi. Aggiungi qualche goccia di limone, sia nell’acqua, sia nelle bevande, così da soddisfare il fabbisogno quotidiano di vitamina C. Prediligi infine un’alimentazione ricca di minestre e zuppe, che contribuiranno all’idratazione dell’organismo. 

ALCUNI ESEMPI DI ACQUA DETOX INVERNALE

  • L’acqua detox a base di limone. Questo mix andrebbe bevuto appena sveglie, come primo gesto quotidiano, meglio se tiepido poiché l’acqua calda e il limone vanno ad agire sugli accumuli di grasso, velocizzano il metabolismo, curano i raffreddamenti tipici della stagione fredda e prevengono i radicali liberi.
  • Un’altro infuso ottimo si realizza con acqua, zenzero e mirtilli: anche in questo caso mettete lo zenzero e i mirtilli in una bottiglia d’acqua naturale e lasciate a bagno per una notte. I mirtilli aiutano a sgonfiare le gambe, rinforzano le pareti delle vene, mentre lo zenzero velocizza lo smaltimento dei grassi.
  • In inverno potere sbizzarrirvi con i frutti rossi e le verdure a foglia verde come gli Sspinaci, perfetti da frullare con l’acqua per creare frullati sani e disintossicanti. Gli spinaci danno forza, aiutano la memoria e tolgono la sensazione di stanchezza.
  • Anche il melograno è un vero e proprio elisir di bellezza. Spremete i chicchi di melograno aiutandovi con uno schiaccia patate, aggiungete dell’acqua oligominerale e godetevi questa bevanda dolce. Le proprietà del melograno sono innumerevoli: è un potente anti età, è ricco si sali minerali, ha un forte potere anti tumorale, protegge il fegato e favorendone la disintossicazione.

𝑨𝒄𝒒𝒖𝒂 𝒅𝒆𝒑𝒖𝒓𝒂𝒕𝒊𝒗𝒂 𝒊𝒏𝒗𝒆𝒓𝒏𝒂𝒍𝒆
Lava e taglia a fette una mela (lascia la buccia); fai bollire un litro d’acqua; versala in un thermos e aggiungi la mela e 1-2 stecche di cannella.
Dopo 10 minuti la tua DETOX water invernale è pronta.

Sorseggia la tua acqua depurativa durante la giornata, e, poiché chiaramente un litro non è abbastanza per espellere tutta quella pasta, vino, alcool, crema pasticcera ecc, riempi nuovamente il thermos con un secondo litro.

Prova anche la versione all’arancia: ½ arancia e 1 stecca di cannella.

Le acque detox, se assunte con regolarità, aiutano a sgonfiare, velocizzano il metabolismo, forniscono il giusto quantitativo d’acqua e possono contribuire nella cura di raffreddore e influenza. Non dimenticate di bere il primo bicchiere della giornata appena sveglie, prima di fare colazione: in questo modo l’organismo inizierà subito a “lavorare”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento