rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Alimentazione

La frutta e verdura di stagione a novembre

Per fare il pieno di vitamine e affrontare l’autunno a tutta salute!

Mangiare frutta e verdura di stagione vuol dire, prima di tutto, trovare il sapore in ciò che si acquista. Un prodotto che rimane per giorni nei frigoriferi, sui camion per il trasporto, inevitabilmente perde molto. Scegliendo vegetali raccolti secondo la loro maturazione naturale, si introducono proprietà nutrizionali straordinarie, uniche e in misura superiore rispetto a quelle conservate. Ad esempio, il contenuto di vitamina C nelle verdure si riduce mediamente al 50% durante la conservazione, aggiungiamo il periodo in cui rimangono nel frigorifero di casa e la percentuale si abbassa ulteriormente.

In autunno arrivato il freddo, le ore di sole sono di meno e l’inverno si avvicina e proprio per questo diventa importantissimo seguire una dieta ricca di vitamine, in particolare quelle presenti nella frutta e nella verdura di stagione. Tra influenze di stagione, raffreddori e colpi di freddo, in questo periodo il nostro organismo è messo a dura prova.

Ma non solo: decidere di mangiare frutta e verdura di stagione è anche una scelta importante per l’ambiente e per il nostro portafogli. Gli alimenti prodotti nelle serre riscaldate, infatti, richiedono un grande dispendio di energia, pesticidi e soldi, cosa che si riflette poi sulla qualità e sul prezzo finale del prodotto.

Vediamo quindi insieme l’elenco della frutta e verdura di novembre e le loro proprietà.

La frutta di stagione a novembre

Arance, clementine e mandarini

Le arance, come anche le clementine e i mandarini, sono frutti ricchi di vitamina C, dal forte potere antiossidante e importantissima nel periodo invernale per stimolare le difese immunitarie.

Bergamotto

Efficacissimo da assumere sotto forma di infuso per regolare il transito intestinale, il bergamotto è un agrume di origine calabrese con un alto contenuto di vitamina C.

Castagne

Ricche di glucidi complessi e con un basso indice glicemico, le castagne sono anche una buona fonte di ferro e potassio.

Cedro

Anche il cedro è un agrume ricco di vitamina C, perfetta per rafforzare le difese immunitarie e affrontare i malanni di stagione.

Kiwi

Il kiwi è indubbiamente il frutto di novembre più ricco di vitamina C, tanto che basta mangiarne 2 per coprire il fabbisogno quotidiano di vitamina C in un adulto!

Limone

Anche il limone è un agrume ricco di vitamina C e antiossidanti e dalle molteplici virtù. Ricorda però che la vitamina C è sensibile al calore: per un apporto ottimale è sempre meglio evitarne la cottura.

Mela

La maggior parte delle fibre, dei nutrienti e delle proprietà della mela sono contenute nella buccia: meglio quindi scegliere di consumare solo mele biologiche, in quanto prive di pesticidi e sostanze chimiche.

Melograno

Il melograno, e soprattutto il suo succo, è ricchissimo di antiossidanti, addirittura in misura superiore al tè verde e al vino rosso.

Kaki

Il kaki è un frutto ricco di fibre e carotenoidi, dalle proprietà antiossidanti.

Pera autunnale

Le pere autunnali, come la Kaiser, la Conference o l’Abate, sono ricche di proprietà antiossidanti, contenute nella buccia. Anche in questo caso, quindi, è meglio scegliere solo quelle derivanti da agricoltura biologica.

La verdura di novembre

Broccolo

Il broccolo è una verdura ricca di glucosinolati, sostanze che svolgono un ruolo protettivo contro il cancro e aiutano il fegato a eliminare le tossine. 

Cardo

Il cardo è una pianta ricca di silimarina, una sostanza che protegge il fegato inibendo la penetrazione delle tossine nelle cellule epatiche.

Cavolfiore e cavolo cappuccio

Come il broccolo, anche il cavolfiore e il cavolo cappuccio sono verdure crucifere ricche di glucosinolati. Inoltre, il cavolo cappuccio costituisce anche una buona fonte di vitamina C.

Cavolo nero

Ricchissimo di calcio, il cavolo nero è anche una buona fonte di potassio, manganese e antiossidanti.

Cavolo rosso

Da prediligere crudo, il cavolo rosso è fonte di potassio, fosforo, vitamina K e cianidina, un antiossidante responsabile della sua pigmentazione viola.

Finocchio

Ricco di fibre e con pochissime calorie, il finocchio è una buona fonte di vitamina B9 e di potassio e ha proprietà sgonfianti, digestive e depurative. 

Indivia

L’indivia è una verdura stagionale ricca di acido cicorico, dalle proprietà antiossidanti, vitamina A, B9 e K.

Lattuga

La lattuga a costa lunga e l’insalata iceberg sono verdure ricche di antiossidanti e carotenoidi, che vengono assorbiti al meglio se accompagnati da una fonte di grassi, come l’olio d’oliva.

Porro

Ricchissimo di fibre e potassio.

Radicchio rosso

Ricco di antiossidanti e una buona fonte di vitamina K.

Topinambur

Ottima fonte di potassio, iIl topinambur è ricco anche di inulina, che favorisce lo sviluppo e l’equilibrio della flora intestinale. 

Zucca

Tra le tante proprietà benefiche che possiede, la zucca è anche ricca di carotenoidi, antiossidanti molto utili per la prevenzione di numerose malattie. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La frutta e verdura di stagione a novembre

VicenzaToday è in caricamento