rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Alimentazione

Dieta di primavera: cosa mangiare per perdere peso

E' il momento migliore per dimagrire

E' arrivata la primavera, le giornate si allungano, la bella stagione è uno dei momenti migliori per perdere quei chili di troppo che si sono accumulati durante l'inverno. Inizia la stagione della ripresa e della rinascita. Vogliamo essere magri, in forma. Ma iniziamo diete drastiche, spesso dannose. E il cambiamento di temperatura e gli sbalzi alimentari incombono con una serie disturbi. Le giornate più lunghe e più soleggiate provocano modifiche importanti nel corpo e nel cervello, che possono facilitare la perdita di peso.

Gli esperti hanno stilato alcuni consigli per affrontare al meglio questo periodo: bere tanta acqua per idratare l'organismo e introdurre tanti sali minerali, mangiare cibi ricchi di ferro, potassio, calcio e vitamina B e concedersi il 'riposino' quotidiano.

Come alimentarsi

Con l'arrivo della nuova stagione, la natura ci offre una varietà di alimenti freschi e nutrienti che possono aiutarci a perdere i chili di troppo e a sentirci più energici.

  • Verdure a Foglia Verde: Spinaci, rucola, e lattuga sono ricchi di fibre, vitamine e minerali e hanno poche calorie.
  • Asparagi: Diuretici naturali, gli asparagi favoriscono la perdita di liquidi in eccesso.
  • Frutti di Stagione: Fragole, ciliegie e agrumi, fonti di vitamina C e antiossidanti.
  • Legumi Freschi: Piselli e fave sono ottimi per il loro apporto di proteine vegetali e saziano a lungo.
  • Grani Integrali: Orzo e farro, per una sensazione di pienezza e per il loro apporto di fibre.
  • Proteine Magre: Pollo, tacchino, e pesce come salmone o sgombro, per una dose sana di proteine senza l'apporto di grassi saturi.
  • Erbe Aromatiche: Per insaporire i piatti senza aggiungere calorie.

Dieta di primavera

Con l'arrivo della primavera e l'aumento delle temperature, il nostro corpo richiede meno calorie. Studi pubblicati sull'European Journal of Clinical Nutrition hanno dimostrato che con il caldo il fabbisogno calorico si riduce, semplificando così il compito di alleggerire la dieta. Una dieta di circa 1.300 calorie giornaliere, povera di sale e grassi, sostiene non solo la perdita di peso ma anche la salute di fegato e cuore.

  • Limitare il sodio, evitando cibi affumicati, in salamoia, salumi, formaggi grassi brodo e estratti di carne.
  • Preferire carne bianca e pesce a carne rossa.
  • Assumere cinque porzioni di frutta al giorno, soprattutto agrumi, ananas e kiwi.
  • Includere verdure di stagione; i ravanelli, ad esempio, aiutano a sciogliere i grassi e promuovere la loro eliminazione.
  • Sostituire due-tre volte a settimana le proteine animali con quelle vegetali dei legumi.

Pesce e Pollo: Lo sgombro, cucinato al cartoccio, è una fonte eccellente di proteine e grassi buoni, utile contro colesterolo alto e accumulo di grassi nel sangue. Il pollo, ricco di nutrienti ad alto valore biologico, è ideale per combattere la stanchezza primaverile.

Consigli del nutrizionista

1) Non mangiare poco, ma mangia bene. Un'alimentazione corretta può essere un ottimo rimedio per curare i sintomi della stanchezza primaverile. Privilegia quindi i legumi, gli ortaggi e i cereali integrali ricchi di vitamina B; agrumi, kiwi e verdure a foglia verde ricche di vitamina C e Clorofilla. Abbonda con pesce azzurro. Si può consumare la pasta alla sera e qualche volta anche il fritto misto, condito con materie prima di qualità.

2) Ascolta te stesso. Fai attenzione ai segnali che ci invia il nostro corpo riguardo il sonno e al riposo cercando di non affaticare l' organismo con poche ore di sonno e troppe di attività fisica. Tenete sempre conto del fatto che, allungandosi le ore di luce, l'organismo ha bisogno di riposare di più.

3) Bevi. L'idratazione, in primavera, dovrà diventare una delle vostre priorità. L'acqua è il rimedio più semplice e conveniente che esista per porre un freno agli eccessi alimentari e per ripulire l’organismo dalle scorie, cioè da tutti quei residui di cibo e non solo, che non vengono assorbiti né eliminati in maniera significativa dall’organismo.

4) Dedicare più tempo a se stessi, scegliendo un momento della giornata per la propria cura o a una propria passione per combattere stress e irritabilità, come praticare il proprio hobby preferito, leggere un libro, andare al cinema, trascorrere del tempo con un’amica.

5) Svolgere ogni giorno almeno 30 minuti di attività fisica leggera. Lo sport fa bene. Ci sono numerosi modi di dire al proprio corpo che è amato e rispettato, di fargli sentire la voglia di vivere. Il miglior modo è fargli praticare ciò per cui è stato concepito: il movimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dieta di primavera: cosa mangiare per perdere peso

VicenzaToday è in caricamento