ZTL, i 2700 permessi saranno rinnovati da metà gennaio a scaglioni

Previsti diritti di istruttoria. Entro il 2020 saranno installate le telecamere anche in uscita

Da metà gennaio i circa 2700 possessori di permessi di transito in ZTL, la cui validità nei mesi scorsi è stata prorogata fino al 31 dicembre 2019, saranno chiamati a recarsi a “scaglioni” allo sportello ZTL di piazza Biade non più per rinnovare il documento, ma per presentare un'autodichiarazione di permanenza dei requisiti. In caso di mancata presentazione, il permesso sarà annullato e la targa cancellata dal database.

La presentazione dell'autocertificazione prevede d'ora in avanti il versamento dei diritti di istruttoria, differenziati per tipologia di permesso, senza più la necessità di utilizzare marche da bollo. La trasformazione del permesso in “permanente fino al mantenersi delle condizioni” porta con sé un ulteriore beneficio di tipo gestionale: consente, infatti, l'attivazione di controlli automatici e incrociati tra i diversi servizi comunali, senza più dover chiedere all'utente di comunicare variazioni di tipo anagrafico che l'amministrazione può acquisire autonomamente.

«Le novità riguardano i permessi ZTL scaduti a fine 2018 e che, di fatto, sono in proroga, non i permessi già esistenti – ha spiegato l'assessore alla mobilità Matteo Celebron –. I rinnovi saranno scaglionati durante l'anno in base alla “categoria di appartenenza” (lavoratori, residenti, dimoranti, permessi speciali, etc.). Si comincerà con i permessi per lavoratori il 15 gennaio 2020 per finire a ottobre/novembre con quelli per manutentori e le deroghe. Nel momento in cui l'interessato presenterà l'autodichiarazione, otterrà anche il tagliando per la ZTL. Non cambia nulla per il primo rilascio del permesso, per qualsiasi categoria. Resta invariata anche la disciplina della circolazione nella ZTL. Stiamo investendo risorse nell'informatizzazione del controllo in uscita, ora a cura della polizia locale, in modo da regolamentare l'accesso e l'uscita dal centro storico ed evitare la presenza di troppi veicoli, compresi quelli che non ne hanno diritto».

NEL DETTAGLIO 

Sono stati previsti 9 scaglioni temporali di accesso allo sportello ZTL per la verifica dei requisiti di altrettante categorie. Verrà rilasciato il contrassegno da esporre sul cruscotto, con indicati i varchi autorizzati per l’ingresso e per l’uscita dalla ZTL. I circa 900 possessori di permesso per “attività lavorative” dovranno presentare l'autodichiarazione tra il 15 gennaio e il 28 febbraio di ogni anno, versando 30 euro per i diritti di istruttoria. Per i 700 “residenti” la finestra temporale sarà dall'1 marzo al 15 aprile, l'autodichiarazione sarà valida 5 anni e la procedura sarà gratuita.

I 200 “dimoranti” dovranno recarsi allo sportello ogni anno tra il 16 aprile e il 31 maggio, versando 50 euro per i diritti di istruttoria. I “detentori di posti auto”, che attualmente sono circa 180, presenteranno autodichiarazione ogni anno tra l'1 giugno e il 15 luglio; anche per loro i diritti di istruttoria ammonteranno a 50 euro. Anche per gli “enti” (ad oggi 40 permessi) e gli “speciali” (60 permessi) la verifica dei requisiti avverrà tra l'1 giugno e il 15 luglio di ogni anno, per i primi gratuitamente, per i secondi con il versamento di 30 euro, eccetto per i veicoli di Onlus, associazioni o istituti che operano in ZTL.

Per la categoria “nucleo monofamiliare” (circa 20 permessi) la presentazione dell'autodichiarazione sarà annuale, gratuita e dovrà avvenire tra il 30 settembre e il 15 ottobre. Chi rientra nella categoria “deroghe” (150 permessi) si dovrà recare allo sportello ogni anno tra l'1 ottobre e il 30 novembre, versando 50 euro per i diritti di istruttoria. Nello stesso periodo e con medesimo versamento, ma con scadenza triennale, saranno accolte anche le autodichiarazioni dei “ manutentori” (130 permessi), Diritti di istruttoria sono stati infine introdotti per il rilascio di duplicati a seguito di furto o smarrimento (30 euro) e per la richiesta di cambi targa (5 euro). Gli attuali permessi vengono prorogati fino al periodo di presentazione dell'autodichiarazione fissato per ciascuna categoria.

Dalla metà dell'anno prossimo, inoltre, cambia il sistema di controllo in uscita alla Zona a traffico limitato, ad oggi effettuata solo da agenti di Polizia Locale. Saranno infatti installate telecamere OCR anche in uscita dai varchi, in modo da consentire il sanzionamento automatico delle infrazioni in uscita dalla ZTL (per uscita oltre l'orario consentito o uscita da varco non autorizzato). L'introduzione delle telecamere anche ai varchi di uscita, prevista per il 2020, vede il Comune impegnato con un progetto da 200.000 euro, che ha già ottenuto il mutuo, e per il quale è in fase di predisposizione il livello esecutivo. Per il primo rilascio del permesso di accesso alla ZTL, per qualsiasi categoria, non cambia nulla rispetto alla procedura in essere e si continuerà a presentare l’istanza accompagnata unicamente da due marche da bollo. Anche la disciplina della circolazione nella ZTL non subisce modifiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

  • Amministrative 2020, Malo sceglie Marsetti: è lui il nuovo sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento