Centro storico invaso dai rifiuti: «Telecamere contro i furbetti»

Il sindaco Francesco Rucco non ci sta a vedere scene come quella che si è presentata sabato mattina in piazzetta Palladio, lordata da un cumulo di cartoni e sacchi neri pieni di immondizia

Rifiuti a palazzo Angaran prima della pulizia

"Il tema dei rifiuti è stato tra i primi ad essere affrontato con il nuovo amministratore di Aim Gruppo e l'indicazione è netta: regole chiare e scritte che tutti devono rispettare. A noi il compito di farle rispettare e, se non basta la buona educazione, cercheremo di incentivare il senso civico con sanzioni".

Il sindaco Francesco Rucco non ci sta a vedere scene come quella che si è presentata sabato mattina in piazzetta Palladio, lordata da un cumulo di cartoni e sacchi neri pieni di immondizia. Ma il caso di piazzetta Palladio non è che lo spunto per prendere in considerazione anche altri spazi pubblici, isole ecologiche, cassonetti che diventano ricettacolo di sacchetti abbandonati e rifiuti non conferiti correttamente.

"Faremo un tavolo con Aim per approfondire ogni singolo problema, perché non solo il centro storico, ma tutta la città merita di vivere l'ordine e la pulizia. Se è una questione organizzativa, di numero di cassonetti o di frequenza dei passaggi, chiederemo ad Aim di risolverlo. Se invece la causa è l'inciviltà di pochi, sanzioneremo in maniera pesante. Abbiamo già manifestato l'intenzione di acquistare telecamere mobili da posizionare nei posti più critici e spostare alla bisogna. Chiederò agli uffici di procedere con celerità, in modo da mettere la parola fine agli abbandoni selvaggi".

Un grande fratello contro i furbetti dei rifiuti, quindi perché, prosegue il sindaco "è doveroso educare sin da piccoli con specifiche lezioni a scuola che già vengono organizzate. Era giusto comprendere le difficoltà di chi, magari per età, ha dovuto piano piano adeguarsi a nuovi metodi di raccolta. Ma la pazienza è finita e chi sbaglia, spesso con la volontà di farlo, deve pagare. È una questione di rispetto verso la nostra città e verso tutti quei cittadini, e sono la maggior parte, che si comportano correttamente".

Per quanto riguarda il caso specifico di piazzetta Palladio e, più in generale, i locali del centro, il sindaco precisa che al tavolo sarà necessario che siedano anche gestori e ristoratori assieme all'assessore alle attività produttive Silvio Giovine. "Giusto che ci confrontiamo - sottolinea Rucco - ci sono esigenze, come l'orario di chiusura e quindi di conferimento dei rifiuti, che vanno rispettate e che infatti prevedono pulizie notturne, ma c'è anche il dovere di rispettare il pregio dei luoghi e la loro valenza culturale. Ognuno deve fare la sua parte" . 

Nel frattempo palazzo Angaran, splendido edificio rinascimentale di fronte a Ponte degli Angeli, è stato appena ripulito. Di proprietà INPS, l'immobile è di indubbio pregio storico e per questo il sindaco ha stimolato un intervento di pulizia del sottoportico che INPS ha commissionato ad Aim Ambiente. "Un intervento necessario  - conclude il sindaco - di cui già in passato,  quando sedevo tra i banchi della minoranza, avevo chiesto all'allora sindaco di interessarsi. Lo abbiamo fatto noi, perché siamo certi che la lotta al degrado passi anche da una città più pulita e ordinata. Per i cittadini, innanzitutto, ma anche per i turisti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • L'Emisfero apre i battenti alle Cattane, Cestaro: «Il nostro primo pensiero è stato ai dipendenti»

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento