menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vicenza è una "Città che legge", prestigioso riconoscimento dal ministero

Il Comune ha ottenuto il riconoscimento dal Mibact e dal Centro per il libro e la lettura per il biennio 2020/2021

Vicenza è fra i 38 Comuni sopra i 100 mila abitanti ad avere ottenuto il riconoscimento della qualifica “Città che legge”, per il biennio 2020/2021. “La notizia del riconoscimento è di per sé una grande soddisfazione, - dichiara Caterina Soprana, presidente della IV commissione sviluppo economico e attività culturali – che ha curato la partecipazione al bando in collaborazione con la Biblioteca Bertoliana, ma quello che più importa è che oggi disponiamo di una mappatura di tutte le iniziative di promozione alla lettura che si alternano in città fra i vari festival, le iniziative private, delle biblioteche e delle scuole e nei vari luoghi istituzionali. Abbiamo un impegno formale per un Patto di Lettura che ci unisce e che, alla luce degli obiettivi dichiarati nell’avvio del progetto CittàBellissima, possiamo oggi considerare un primo, piccolo passo verso un’ottica di sistema. E abbiamo una maggiore consapevolezza di quanto Vicenza sia attiva su questa tematica, il che ci fa onore e ci sprona ad immaginare traguardi anche più importanti”.

La qualifica “Città che legge” è promossa dal Ministero per i Beni Culturali (Mibact) e dal Centro per il libro e la lettura, con l'obiettivo di individuare le città più attive sul fronte della promozione alla lettura, consapevoli dell’importanza di riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

Nella formulazione del bando, sono espressi chiaramente i requisiti fondamentali di una Città che legge. Essa garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura– attraverso biblioteche e librerie – , ospita eventi capaci di incuriosire i lettori, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura (Libriamoci, Maggio dei libri), e si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

Requisiti che a Vicenza erano presenti, si trattava solamente di raccoglierli e riunire le forze per arrivare alla stipula del Patto locale per la Lettura. Un’azione di coordinamento che è perfettamente riuscita grazie ad un fondamentale gioco di squadra nel quale la Biblioteca Bertoliana ha svolto la ricerca individuando i potenziali soggetti interessati, la presidente della commissione cultura ha coordinato la produzione e la raccolta di tutta la documentazione necessaria e le adesioni a Patto di lettura, e l’assessorato alla cultura ha infine curato gli aspetti amministrativi.

Se dimostrare la presenza viva di attività di promozione alla lettura in città era cosa abbastanza semplice, più impegnativo è stato formulare e costituire in poco tempo il Patto di Lettura attraverso cui attivare la collaborazione continuativa di istituzioni ed enti pubblici, biblioteche, scuole, università, strutture sanitarie, enti sociali, soggetti privati e rappresentanti della filiera del libro, allo scopo di realizzare un'azione coordinata e collettiva orientata all'incremento degli indici di lettura nel territorio. La risposta positiva immediata che l’amministrazione ha ricevuto denota la diffusa consapevolezza che si trattava di una bella occasione per chiamare a raccolta tutti i soggetti che operano autonomamente su questo tema e riunirli nell’obiettivo comune di ottenere un riconoscimento come città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come sanificare il divano e farlo tornare nuovo

social

Enego: famiglia di orsi al Rifugio Valmaron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Loison tra le “100 Eccellenze italiane 2021” di Forbes

  • Attualità

    Yale Stock Trading Game, un bassanese sul podio

  • social

    Primo assaggio di primavera e primi bagnanti al Livelon

Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento