rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità

Vandali spezzano un giovane ciliegio piantato contro l'omofobia e il bullismo: "Azione mirata da parte di bulletti vigliacchi" 

Nel corso dei mesi, in diverse occasioni, erano state rimosse bandiera e targa, strappati rami, estratte entrambe le due piante e gettate a terra. Ora i soliti ignoti hanno pensato a dare il colpo di grazia all'alberello

Il bulletto che se la prende con una giovane pianta, al di là del fatto che questa rappresenti o meno un simbolo, oltre a dimostrare di avere dei seri problemi di disagio sociale rende nota al mondo la sua codardia. E, come dice giustamente Mattia Stella di Europa Verde, ”anche se in questo momento siamo tutti e tutte avvolti da una tragedia ben più grave, la pace e la convivenza nascono dalle piccole cose, nel quotidiano. Un futuro di convivenza e accoglienza dipende anche dal non voler negare l’esistenza dell’altro o dell’altra”. Piccole cose, come il tronco di uno dei due ciliegi di Parco delle Fornaci che nei giorni scorsi è stato vandalizzato, che purtroppo finiscono nel buco nero dell’ignoranza e della stupidità.

Ignoti hanno infatti spezzato un alberello in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia. A denunciare l’accaduto, oltre Stella, sono stati Paolo Parisen Toldin (Volt) e Davide Sguazzardo (+EU). “Ogni anno-spiega Parisen Toldin-a partire dal 2020, in occasione della Giornata mondiale contro l’omofobia abbiamo provveduto al posizionamento di un ciliegio in un’area di Parco delle Fornaci. Un gesto simbolico che ricorda l’impegno comune nel creare una società più inclusiva e al contempo donare un nuovo albero alla collettività. Purtroppo qualcuno ha voluto essere portatore dì un messaggio totalmente opposto”. 

Si vede che a qualcuno la cosa ha fatto talmente paura - forse anche di se stessi - da prendersela con una pianta inerme, in quanto tale incapace di difendersi. Spiega Sguazzardo:” Dopo che nel corso dei mesi, in diverse occasioni, erano state rimosse bandiera e targa, strappati rami, estratte entrambe le piante e gettate a terra, ora qualcuno ha dato il colpo di grazia a uno dei due ciliegi spezzandolo. Naturalmente, come accaduto in precedenza, pare che nessuno si sia accorto di nulla, nonostante si Parco Fornaci sia frequentatissimo”. Concludono i tre rappresentanti di Volt, +Europa e Europa Verde: ”A maggior ragione quest’anno pianteremo una nuova pianta, nel mese di maggio. Inviteremo il quartiere a unirsi a noi per lanciare un messaggio a chi, vigliaccamente e con azioni da bullo, sembra voler dimostrare che nella nostra comunità non c’è spazio per tutti e tutte".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandali spezzano un giovane ciliegio piantato contro l'omofobia e il bullismo: "Azione mirata da parte di bulletti vigliacchi" 

VicenzaToday è in caricamento