menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'esterno del Lanificio Conte

L'esterno del Lanificio Conte

Vaccinazione Covid, attivi nuovi punti: il Lanificio Conte riferimento per il distretto 2

Grazie alla sinergia tra Ulss 7 e Amministrazioni comunali, prendono forma altri poli vaccinali con un numero importanti di linee per la somministrazione dei vaccini

Due linee vaccinali già in funzione nell’ex punto tamponi della sede Ulss di Marostica e altre quattro linee in prossimità di attivazione in una nuova sede. È il contributo di Marostica alla campagna di vaccinazione, un servizio che in questi giorni prende forma nella cittadina grazie alla collaborazione fra Ulss 7 e Amministrazione comunale.

Sono sette i medici di base che, alternativamente, effettueranno le vaccinazioni per ora da giovedì 8 aprile a sabato 10 aprile, con orario 8.30-19.00, per le categorie indicate dall’Ulss. I rispettivi pazienti sono già stati contattati dal proprio medico, in base naturalmente alla disponibilità di dosi di vaccino, assicurate appunto fino a sabato. Altri quattro medici di base del territorio hanno invece deciso di effettuare le vaccinazioni nei propri ambulatori.

È in corso di allestimento invece una nuova sede con quattro linee di vaccinazione ad opera probabilmente di sanitari dell’Ulss. Si tratta di una struttura non pertinente all’azienda sanitaria, ma che il Comune di Marostica, attraverso una collaborazione con privati, ha individuato e reso funzionale allo scopo. L’indirizzo del nuovo punto vaccinazioni sarà reso pubblico a breve.

“Siamo molto orgogliosi di offrire il nostro contributo alla popolazione per la campagna di vaccinazione - dichiara il sindaco di Marostica Matteo Mozzo - Abbiamo lavorato tanto a fianco dell’Ulss 7 per trovare soluzioni adeguate, impegnando risorse, umane ed economiche, ma il momento storico lo richiede. Ringrazio per la collaborazione tutti i medici di base, i dipendenti comunali, il personale dell’Ulss e alcune associazioni di volontariato che stanno contribuendo alla causa”.

Un nuovo punto di vaccinazione con 12 linee sarà invece attivo al Lanificio Conte di Schio. É stato raggiunto infatti un accordo con l’Amministrazione Comunale di Schio, che metterà a disposizione gli ampi spazi degli shed del Lanificio Conte: con 12 linee di vaccinazione attive in parallelo, sarà il nuovo punto di riferimento nel Distretto 2 per le sedute organizzate direttamente dall’Azienda Socio-Sanitaria.

Nell’organizzazione delle sedi di vaccinazione, il Lanificio Conte andrà dunque a sostituire la sede di Marano Vicentino, che resterà comunque attiva con 4 linee che saranno utilizzate dai Medici di Medicina Generale per le vaccinazioni eseguite direttamente da loro, aggiungendosi così alle sedi già individuate per questa attività ad Arsiero, Breganze, Malo, Schio e Thiene. Il trasferimento avverrà nei prossimi giorni, una volta ultimati gli adattamenti e gli allestimenti necessari.

«Ringrazio l’Amministrazione Comunale di Schio per la grande disponibilità dimostrata - sottolinea il direttore generale Carlo Bramezza - ma anche tutti gli imprenditori dell’Alto Vicentino che ci hanno contattato negli ultimi giorni proponendoci degli spazi: devo dire che c’è stata davvero una grande dimostrazione di generosità e coesione da parte del territorio. Alla fine la nostra scelta è caduta sul Lanificio Conte non solo per gli spazi, ma anche perché si tratta di un edificio ben conosciuto dalla popolazione, con un’ampia disponibilità di parcheggi nelle immediate vicinanze e in una posizione baricentrica per il territorio. E voglio ringraziare l’Amministrazione di Marano Vicentino e le associazioni di volontariato locali per tutto quello che hanno fatto fino ad oggi e che continueranno a fare, dal momento che il palazzetto dello sport continuerà a essere utilizzato per le vaccinazioni dei Medici di Medicina Generale: in questo modo per questa attività potremo contare su una sede in più e quindi potremo distribuire meglio gli utenti».

Da parte sua il sindaco di Schio Valter Orsi sottolinea l’importanza del momento: «Oggi più che mai dobbiamo definire bene le priorità e di fronte alla necessità dell’ULSS 7 Pedemontana di nuovi spazi per la campagna di vaccinazione, come Amministrazione Comunale ci siamo messi a disposizione. Penso che questo sia anche il modo migliore per essere vicini ai cittadini, sostenendo il sistema sanitario in questo percorso. Metteremo quindi a disposizione la struttura e tutto il necessario perché le vaccinazioni si possano svolgere con il massimo ordine e nel migliore dei modi».

Anche il sindaco di Marano Vicentino Marco Guzzonato sottolinea l’importanza di sostenere la campagna di vaccinazione: «La nostra comunità nelle ultime settimane ha messo a disposizione gli spazi, ma anche e soprattutto un grande impegno da parte delle associazioni di volontariato locali, e lo abbiamo fatto nella prima fase, quando inevitabilmente il sistema ha vissuto qualche momento di assestamento. Abbiamo affrontato questo impegno con grande senso di responsabilità verso il territorio e continueremo a farlo, offrendo spazi e assistenza per le vaccinazioni dei nostri concittadini da parte dei loro Medici di Medicina Generale».


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

Attualità

Covid-19, contagiata una operatrice sanitaria già vaccinata

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La montagna frana: addio alla guglia Corno

  • Attualità

    Coronavirus, diminuiscono i ricoveri ma ancora decessi in Veneto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento