rotate-mobile
Attualità

Truffe anziani, carabinieri in prima linea per contrastare il fenomeno

Dal 1° gennaio 2021 alla fine di marzo di quest'anno i militari dell'Arma di Vicenza hanno perseguito 82 episodi di truffe o raggiri (dei quali ben 67 consumati) in danno di persone ultrasessantenni, poste in essere con le modalità esecutive più svariate

L’Arma dei carabinieri in prima linea nel contrasto all’odioso e vile fenomeno delle truffe alle persone anziane. Nello specifico, il comando di Vicenza, anche a seguito delle decisioni assunte in sede di comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica e con il coordinamento del Prefetto, promuove, in collaborazione con gli Enti locali, le associazioni, le parrocchie, mirati incontri con gli anziani, volti a informarli sulle modalita? attraverso le quali vengono attuate le truffe e fornire loro consigli perche? possano difendersi da tali subdole iniziative dei malviventi.

In questi primi mesi dell’anno, i carabinieri hanno promosso ben 22 incontri finalizzati a sensibilizzare la popolazione, in particolare quella anziana, in materia di reati predatori e truffe.

Il report

Nello specifico, i vari reparti dei carabinieri del comando provinciale, dal 1° gennaio 2021 alla fine di marzo di quest'anno hanno perseguito 82 episodi di truffe o raggiri (dei quali ben 67 consumati) in danno di persone ultrasessantenni, poste in essere con le modalita? esecutive piu? svariate. Si registrano, infatti, casi in cui il truffatore si e? presentato direttamente al cospetto dell’anziana vittima spacciandosi per assistente sociale, amico di famiglia, tecnico del gas o dell’acqua o addirittura appartenente alle forze dell’ordine, o altri in cui la vittima e? stata contattata telefonicamente, ricevendo indicazioni ora per sistemare aspetti relativi alla propria situazione bancaria, ora per aderire ad offerte apparentemente molto vantaggiose ovvero riscuotere vincite milionarie.

Il dato, peraltro, potrebbe risultare piu? basso rispetto al numero reale degli episodi criminosi, tentati o consumati, dal momento che bisogna considerare anche la riluttanza di alcune anziane vittime nel denunciare, dettata molto spesso dalla vergogna di essere caduti nella trappola di un raggiro.

Al riguardo, l’attivita? di contrasto dei carabinieri del comando provinciale di Vicenza ha consentito di individuare gli autori di 33 degli episodi sopra menzionati (pari a circa il 40%), deferendo in stato di liberta? 22 persone e arrestandone in flagranza 2.

Il primo arresto e? stato eseguito nel settembre 2021 dai carabinieri di Sossano, i quali, hanno identificato un soggetto che fingendosi operatore della societa? del gas aveva convinto la vittima a farlo accedere nell’abitazione, inducendola a sottoscrivere un contratto per l’installazione in cucina di un rilevatore di fumo, previo pagamento della somma di 600 euro.

Il secondo arresto si riferisce, invece, al caso di una donna che, nel novembre 2021, si era fatta consegnare dall’anziano parroco di un paese dell’Alto vicentino alcune migliaia di euro, rappresentando falsamente di aver bisogno di quel denaro per il pagamento della retta di una casa protetta ove doveva essere collocata poiche? vittima di violenze. La successiva richiesta di ulteriore denaro ha fatto sorgere dei sospetti nella vittima, il quale, rammentando proprio i contenuti di un incontro tenutosi con i carabinieri della locale stazione, li ha subito informati, permettendo loro di arrestare la donna all’atto della consegna della somma contante oggetto della richiesta.

“L’attivita? di sensibilizzazione in favore della popolazione anziana proseguira? in modo sistematico e periodico su tutto il territorio provinciale da parte dell’Arma nell’anno in corso. In particolare, sono stati gia? pianificati una serie di incontri che si svolgeranno sia nei comuni della provincia che nella citta? di Vicenza -  i prossimi sono programmati per il 28 aprile e il 13 maggio – da parte dei comandanti di compagnia e stazione, al fine di rendere sempre piu? efficace e costante l’azione di tutela e rassicurazione sociale sul territorio.”

TUTELARSI DA TRUFFE E RAGGIRI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe anziani, carabinieri in prima linea per contrastare il fenomeno

VicenzaToday è in caricamento