Temptation Island, polemica tra assessore e sexy maestra: la risposta di Emma Dalla Benetta

Dopo le parole dell'assessore regionale all'istruzione, che ha stigmatizzato la partecipazione della insegnante di inglese, ecco la risposta della vicentina "tentatrice"

Foto da Instagram

“Lavoro nel mondo della moda per passione e sono una professionista. Ai bambini insegno il bello della diversità e della libertà e che senza inglese non si va da nessuna parte.”

Così la sexy maestra Emma Dalla Benetta, presente a Temptation Island 2018 nel ruolo di Tentatrice, dopo le dichiarazioni dell'assessore regionale Elena Donazzan.

“L’assessore Donazzan ha completamente ragione quando dice che il nostro mestiere di insegnanti è sottovalutato a partire dal livello economico. Questo mio secondo lavoro, la moda, mi ha dato da mangiare per dieci anni e senza svalutare l’impegno nella scuola. Il sistema scolastico italiano è “centrifugo”, porta i suoi professionisti ad andarsene. Allo stesso tempo, io trovo soltanto positivo che un docente coltivi altre passioni, come può essere la musica o nel mio caso la moda. La scuola deve aprirsi al mondo reale. Tanto più che la realtà televisiva esercita un fortissimo interesse sui ragazzi: a loro insegno che è bello che ci siano libertà e diversità e che questo può manifestarsi in molti moda”

La risposta è stata riferita da Il Fatto Quotidiano. Ora non resta che attendere come la bella insegnante metterà in pratica i buoni propositi pedagocici. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento