Sicurezza, i residenti de "Il Bucintoro" donano tre nuove telecamere

"Ringrazio i condòmini per la fattiva collaborazione che rappresenta un'ottima sinergia fra pubblico e privato mirata ad aumentare la sicurezza", ha dichiarato il sindaco Rucco

Tre nuove telecamere saranno posizionate lungo il tratto di viale Verona, nelle vicinanze dell'intersezione con via Ferreto dè Ferreti, zona interessata da episodi di degrado urbano a causa dal fenomeno notturno della prostituzione, e non solo, verranno attivate a breve.

Le avevano fatte installare i residenti del condominio "Il Bucintoro", sito al civico 90, ancora lo scorso anno dando seguito ad un verbale di assemblea condominiale datato aprile 2018 e con l'approvazione del Comando di polizia locale e del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Vicenza.

Si tratta di un punto di videosorveglianza composto da tre telecamere (una orientabile e due fisse rivolte verso est ed ovest) a totale carico dei condòmini, per una spesa complessiva di 6.553,90 euro tra acquisto ed installazione, ponte radio, licenze, montaggio di una nicchia e allacciamenti elettrici.

A breve i nuovi occhi elettronici verranno collegati al sistema di videosorveglianza comunale gestito dalla polizia locale, implementando così il sistema di sorveglianza e di sicurezza urbana già presente in città.

"Ringrazio sentitamente i residenti – dichiara il sindaco Francesco Rucco – per la fattiva collaborazione che rappresenta un'ottima sinergia tra pubblico e privato verso un aumento della sicurezza. Un bell'esempio di cittadinanza attiva che si affianca all'attività di pattugliamento degli agenti, non solo in viale Verona ma in tutta la città, contro il fenomeno della prostituzione, del degrado e dello spaccio di sostanze stupefacenti. Queste tre telecamere - aggiunge il sindaco - si aggiungono a quelle installate recentemente a Monte Berico, via Allende e via Girardi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'atto di donazione, accettato ufficialmente dalla giunta comunale, il nuovo impianto viene inserito tra i beni mobili comunali con gestione e manutenzione a totale e diretta responsabilità del Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio ditta stoccaggio rifiuti speciali: colonna di fumo visibile a chilometri di distanza

  • Coronavirus, cresce il numero dei contagi in Veneto: 1272 casi nel Vicentino

  • Emergenza Covid: spostamenti ingiustificati, fioccano le multe in città

  • Coronavirus, la mappa dei contagi nel Vicentino

  • Coronavirus in Veneto: oltre 2000 ricoverati altri 9 morti nel Vicentino

  • Coronavirus, da lunedì i cittadini possono richiedere i buoni spesa: ecco come fare

Torna su
VicenzaToday è in caricamento