rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Attualità Nove

Abbigliamento "marinaro" bandito dalla scuola: la preside bacchetta gli studenti

Dal 16 maggio, al liceo artistico Fabris di Nove, non si entra in classe se non con un look decoroso. É questo il contenuto della circolare che la dirigente ha diramato nei giorni scorsi

Con una circolare datata 14 maggio, la preside del liceo artistico De Fabris di Nove, Anna Rita Marchetti, mette un punto sull'abbigliamento "marinaro" (inteso con canottiere, top con schiena in vista, top con pancia completamente scoperta) con il quale i suoi studenti si presentano a scuola.

Una circolare che di fatto bandisce questo stile poco decoroso a partire dal 16 maggio.

Provvedimento che è rivolto in particolar modo alle studentesse dal momento che la dirigente scrive di essere rimasta "perplessa, per non dire allibita" di fronte a determinati look. "Non saranno ammesse a scuola studentesse con l'abbigliamento descritto sopra e con pantaloncini del tipo "shorts" che coprano a malapena il fondoschiena - sottolinea nella circolare - Le canottiere, per maschi e ragazze, andranno sostituite da t-shirt, i pantaloni corti dovranno essere lunghi al ginocchio". Bandite anche ciabatte e infradito.

La circolare ha infiammato gli animi specie tra gli studenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbigliamento "marinaro" bandito dalla scuola: la preside bacchetta gli studenti

VicenzaToday è in caricamento