Attualità

Spv, Zaia inaugura il tratto Bassano-Montebelluna

Si aggiunge un altro tassello al completamento della Pedemontana Veneta. Venerdì mattina l'inaugurazione alla presenza del presidente del Veneto

(foto: Marco Milioni)

Il presidente della giunta regionale del Veneto Luca Zaia è arrivato al quartier generale Spv di Bassano. «È stata una vera emozione giungere sino a questo punto del cammino» ha detto il governatore mentre salutava le numerose autorità convenute.

Tra i primi a salutare Zaia è stato il ministro per la tutela della disabili la trissinese Erika Stefani. In questo momento le autorità stanno trovando posto tra le fila davanti al palco degli oratori

La presentazione è cominciata col sindaco bassanese Elena Pavan che si è detta soddisfatta per la inaugurazione e per il grande fermento economico che la Spv sta generando.

Interviene Domenico Dogliani, presidente di Sia, la concessionaria incaricata dalla Regione Veneto: «É un momento molto importante perché sono aperti ben 60 kilometri dell'asse pedemontano», il presidente ha parlato di migliori tecniche costruttive per la sicurezza e per l'ambiente.

Il viceministro alle infrastrutture Alessandro Morelli ha ringraziato in primis le maestranze «che hanno profuso lavoro e fatica che ci hanno permesso di realizzare l'opera che viene inaugurata in questo tratto. Attraverso queste opere le nostre visite si risolvono perchè la nostra vita diventa piú sostenibile».

La Stefani dal canto suo ha parlato di momento cruciale per il completamento «della Superstrada pedemontana veneta», un'opera definita strategica. «Un'opera ben realizzata e pensata sulla scorta di un dialogo col territorio. Un'opera nel territorio per il territorio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Luca Zaia, applauditissimo dalla platea, ha ringraziato indipendenti della Ulss 7 che hanno effettuato i tamponi ai presenti. Zaia ha ringraziato la Sis e «la famiglia Dogliani». Zaia ha detto che oggi si segna la differenza tra chi l'opera «la voleva col cuore» e chi «sperava che rimanesse una ferita». Il governatore ha ringraziato poi i sindaci, la giunta e tutti coloro «che hanno operato correttamente. Si tratta di persone che hanno fatto capire a tutti come l'opera sia stata realizzata nella trasparenza e nella legalità». Per Zaia «si tratta di un sogno che diventa realtà rispettoso dell'ambiente».

Per il governatore del Veneto la Spv va a servire «un territorio che era isolato sul piano delle infrastrutture. Ricordo a tutti che oltre ai 94 kilometri del tratto una volta definitiva avrá a disposizione anche una sessantina di kilometri di viabilità adduttiva».

Zaia ha ringraziato quei parlamentari che «hanno sempre difeso l'opera». Ha difeso il meccanismo del project financing criticando «coloro che si riuniscono nelle cabine telefoniche che criticano in modo non sostanziato le cifre alla base del progetto» e ha concluso il suo intervento ringraziando la sua giunta e la maggioranza in consiglio regionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spv, Zaia inaugura il tratto Bassano-Montebelluna

VicenzaToday è in caricamento