menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spv e nuovo casello di Montecchio: complanari percorribili per fine settembre

"Annunciato un tavolo tecnico specifico, nel quale analizzare i futuri flussi del traffico e trovare le soluzioni transitorie da adottare nel periodo tra apertura della superstrada e il completamento del nuovo varco d'accesso e uscita dell’A4 e del relativo innesto"

Si riduce ad un anno e mezzo lo sfasamento tra il completamento della Superstrada Pedemontana Veneta (tunnel di Malo compreso) e il nuovo casello autostradale A4 di Montecchio Maggiore. È una delle novità, riguardanti la città castellana, illustrate a Bassano del Grappa nell'incontro convocato dalla Regione del Veneto (cui ha partecipato il sindaco di Montecchio Maggiore Gianfranco Trapula) incentrato sui flussi di traffico stimati nei diversi Comuni relativamente al passaggio della Spv.

Se fino a qualche mese fa si parlava di uno sfasamento di 3 anni per il completamento delle due opere, i ritardi del tunnel di Malo (se fosse sbloccato adesso sarebbe completato ad inizio 2022) e l’accelerazione nella realizzazione del nuovo casello della A4 grazie agli accordi tra autostrada e RFI (fine lavori prevista a giugno 2023) stanno producendo un sensibile accorciamento del gap, che ora è appunto di un anno e mezzo. 

“Il problema, però, non si risolve e senza uno collegamento diretto della Spv con l’A4 tramite il nuovo casello – spiega il sindaco Gianfranco Trapula – rischiamo la paralisi del traffico locale. Il nodo di Montecchio Maggiore è uno dei punti critici individuati dalla Regione. Ecco perché, durante l’incontro di Bassano, è stato annunciato un tavolo tecnico specifico per Montecchio, nel quale analizzare i futuri flussi del traffico e trovare le soluzioni transitorie da adottare nel periodo tra apertura della Spv e completamento del nuovo casello dell’A4 e del relativo innesto diretto in Spv. Siamo in attesa che ci venga indicata una data per questo incontro”.

Buone notizie arrivano invece dal fronte del tratto montecchiano della Spv, delle complanari e delle relative rampe di entrata e uscita che consentono di alleggerire il traffico del centro cittadino. Durante l’incontro bassanese è stato annunciato che la nuova rotatoria tra tangenziale e SR11 sarà aperta entro fine luglio. “Con essa, ed è questo il dato più importante – spiega il sindaco -, saranno aperti anche i collegamenti diretti tra SR11 e la zona industriale, il che metterà la parola fine alle lunghe deviazioni che sono oggi costretti a fare i mezzi diretti in zona industriale dal casello e dalla regionale. Anche il resto delle complanari, sottopassi e sovrapassi, ci è stato riferito, saranno conclusi entro la fine di settembre”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Attualità

Nuovo Dpcm nel week end e il rischio lockdown

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento