Operazione Longare Sicura: più telecamere e controlli notturni nei quartieri

Saranno posizionate in zone ad oggi prive di videosorveglianza mentre saranno riposizionate quelle già in essere consentendo così un controllo generale di tutti gli accessi. In particolare, si prevede di intervenire sui rioni Secula, ma anche Colderuga, Bugano, Costozza e Lumignano

(foto di archivio)

Quattro telecamere di ultima generazione che andranno situate nei punti di ingresso del paese per la lettura della targa degli autoveicoli consentendo di segnalare alle Forze dell’ordine l’eventuale ingresso di veicoli rubati, privi di assicurazione o revisione.
E’ questo il nuovo progetto di videosorveglianza, pensato dall’Amministrazione comunale di Longare, che è stato assegnatario di un contributo da parte della Regione Veneto.

“Prosegue l’impegno dell’Amministrazione a  dare risposte concrete alla cittadinanza in tema di sicurezza – dichiara il sindaco Zennaro – e lo facciamo con un progetto che ha l’obiettivo di lavorare su un concetto fondamentale rispetto ai reati di furto in abitazione o di microcriminalità: la prevenzione”.

Il progetto “Operazione Longare Sicura” oltre che l’implementazione della videosorveglianza prevede anche il controllo dei quartieri residenziali di Longare, Costozza e Lumignano attraverso la presenza in zona, tutte le notti dalle ore 22.00 alle 06.00 per 365 giorni all’anno, di una pattuglia guidata da una guardia giurata in uniforme, armata e professionalmente addestrata in grado di segnalare in tempo reale alle Forze dell’ordine eventuali situazioni di criticità.

Le nuove telecamere verranno posizionate in zone ad oggi prive mentre saranno riposizionate quelle già in essere consentendo così un controllo generale di tutti gli accessi. In particolare, si prevede di intervenire sul quartiere Secula, ma anche Colderuga, Bugano, Costozza e Lumignano.

“Siamo soddisfatti – afferma Zennaro – per aver dato, in tempi celeri, attuazione ad un impegno preso durante la campagna elettorale. Il tema della sicurezza è un tema fondamentale sul quale, come amministratori, intendiamo dare risposte concrete lontano da slogan e sterile propaganda”.

Il sindaco, infine, ringrazia i colleghi che fanno parte del comando convenzionato di Polizia Locale per la collaborazione “dimostrando così l’importanza dell’unità in un progetto di implementazione ed ammodernamento che vedeva Longare indietro rispetto agli altri Comuni della convenzione e che porterà pertanto un beneficio così non solo alla comunità di Longare ma a tutta l’area berica”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, 601 casi in più: "Nessuna escalation, sono arrivati gli esiti", altri 119 nel Vicentino

  • Gravissimo fatto di sangue, accoltellata una donna: è in ospedale in condizioni critiche

  • Coronavirus, da lunedì i cittadini possono richiedere i buoni spesa: ecco come fare

  • Ospedale chiuso per Coronavirus, il bambino nasce al pronto soccorso grazie all'ostetrica

  • La fugassa vicentina, un soffice dolce della tradizione pasquale

  • Covid-19, 11698 veneti positivi: 1715 nel Vicentino, 4 i decessi all'ospedale di Santorso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento