Attualità Sossano

Scritture di lago, la vittoria a Sandra Dal Pra con "La signora del lago"

Il racconto è ambientato a Colico, un paese sul lago di Como dove, dove abita la protagonista: Elena, una ragazzina adolescente, che, dopo l’abbandono del padre, vive con la madre, una donna riservata e dignitosa che si mette a lavorare per mantenere lei e la figlia

La scrittrice vicentina Sandra Dal Pra di Sossano vince a Como con il suo racconto "La signora del lago".

Il premio letterario "Scritture di Lago" incorona la veneta tra i finalisti della seconda edizione del premio letterario che si è svolto con il patrocinio della Regione Veneto. Il racconto di Dal Pra, insieme ai racconti degli altri finalisti, verrà pubblicato in un’antologia edita dall’editore milanese Morellini.

Scritture di Lago è un premio letterario che ha lo scopo di promuovere la scrittura e la conoscenza dei laghi e del loro patrimonio economico ambientale, culturale e favorire la promozione turistica dei laghi attraverso la letteratura e per la sua seconda edizione ha premiato con il primo posto nella sezione Inediti a Rita Redaelli. La giornalista Gaia Manzini è salita sul gradino più alto del podio per il romanzo "Nessuna parola dice di noi”, edito Bompiani e ambientato parzialmente a Stresa, mentre la sezione Traduzione ha premiato Berenice Capatti.

Tornando all'autrice Sandra Dal Pra con il suo "La signora del lago" si è qualificata nei finalisti che sono stati premiati con una pubblicazione. Il racconto di Sandra Dal Pra di Sossano, si svolge a Colico, un paese sul lago di Como dove, in Via Villatico, abita la protagonista: Elena, una ragazzina adolescente, che, dopo l’abbandono del padre, vive con la madre, una donna riservata e dignitosa che si mette a lavorare per mantenere lei e la figlia. Il lago, tuttavia, le offre consolazione: i profumi, la brezza, il ritmico suono delle onde riescono a lenire il suo dolore e a farle riacquistare un equilibrio, quando l’apparizione di una misteriosa signora e l’arrivo di una lettera metteranno Elena di fronte a nuovi dubbi e incertezze. Nel racconto sono presenti e descritti parecchi luoghi di Colico: il lungolago con il porto, l’imbarcadero, il lido, il monte Legnone, il torrente Perlino, la Chiesetta di S. Rocco, il laghetto e l’abbazia di Piona e il Forte di Fuentes e ovviamente… il lago di Colico.

Del Pra, nata a Bellano, sul lago di Como, il 4 agosto 1954 e vissuta a Colico fino al 1970, si è poi trasferita in Veneto, dove si è laureata in Lettere all’Università di Padova e ha svolto il lavoro di insegnante. Da due anni è in pensione. Ha scritto molto nel corso degli anni: articoli per riviste locali, recensioni di libri e opere mie, sia di narrativa sia di poesia, che, tuttavia, per motivi di tempo, non ha mai pubblicato. Un suo romanzo sarà stampato prossimamente a cura dell’editrice Robin di Torino.

L'iniziativa Scritture di Lago ha ottenuto il patrocinio di Regio Insubrica, Regione Lombardia, Regione Piemonte, Regione Veneto, Comune di Como, Comune di Varese, Confindustria Como, Confcommercio Como, Camera di Commercio di Como e Lecco, Camera di Commercio di Biella e Vercelli – Novara – Verbano Cusio Ossola, FAI Lombardia, dell’associazione culturale La Gente di Lago. Tutte le informazioni sull'iniziativa su ww.scritturedilago.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritture di lago, la vittoria a Sandra Dal Pra con "La signora del lago"

VicenzaToday è in caricamento