rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Attualità San Pietro Mussolino

San Pietro Mussolino e la mozione contro la maternità surrogata, Sbrollini: "Delibera senza cuore"

Polemiche della senatrice sul voto del consiglio comunale del piccolo paese della Valle del Chiampo che ha condannato la cosiddetta "pratica dell'utero in affitto"

Il consiglio comunale di San Pietro Mussolino ha recentemente approvato, con voto unanime, la mozione contro la maternità surrogata, una tecnica di procreazione assistita nella quale la madre surrogata s'impegna a portare a termine una gravidanza "su commissione" di altri. 

In Italia la surrogazione di maternità è una pratica medica vietata e al momento non esiste una disciplina chiara nei confronti dei bambini nati da madre surrogata all’estero e che rientrano nel nostro paese. Il piccolo paese della Valle del Chiampo ha votato perché il sindaco si impegni a "non procedere all’iscrizione di bambini nati, a seguito di surrogazione di maternità, vietata da apposita norma penale, come figli di persone che si sono avvalse di questa pratica, oltre che a informare la Procura della Repubblica ogni volta che venisse richiesta un’iscrizione di questo tipo e a farsi promotore di campagne di sensibilizzazione su una pratica che lede gravemente i diritti delle donne e del nascituro".

Sulla questione è intervenuta la senatrice vicentina di Italia dei Valori Daniela Sbrollini: "La delibera votata a San Pietro Mussolino ha poco senso e nessuna umanità. Gli estensori di questo ordine del giorno dovrebbero spiegare che responsabilità ha un bimbo appena nato che dovrebbe essere tutelato e invece si vorrebbe senza cittadinanza e senza tutele. Tralasciamo il fatto che si tratta di una delibera sulla quale è evidente che un Comune non abbia competenza. Desidero sottolineare piuttosto che il Consiglio Comunale delibera su una materia, la maternità surrogata, che è tuttora vietata in Italia. E poi si spinge a negare la cittadinanza  a chi è in un'età in cui si hanno solo diritti e nessuna responsabilità. Come faccia poi a distinguere tra nato a nato e con quali autorità indagativa, ce lo dovrebbe spiegare meglio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro Mussolino e la mozione contro la maternità surrogata, Sbrollini: "Delibera senza cuore"

VicenzaToday è in caricamento