rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Attualità

Veneto, saldi invernali: al via il 5 gennaio

Capitanio, presidente di Federmoda Veneto: “Attese buone, mentre sta andando bene anche Capodanno”. Bertin, presidente di Confcommercio Veneto: “Formidabile spot a costo zero per le imprese. Moderata, ma c'è fiducia”

E’ vero: c’è ancora Capodanno col suo carico di feste e relativo outfit all’altezza, ma poi sarà già vigilia di saldi. Che in Veneto, così come in quasi tutte le regioni (scatteranno prima solo Basilicata e Sicilia), cominceranno giovedì 5 gennaio, vigilia del lungo weekend dell’Epifania. Nonostante il periodo sia caratterizzato da una qual dose di incertezza, la stagione dei ribassi rimane un momento molto atteso dai consumatori. “Per valutare appieno la situazione ai blocchi di partenza – commenta Riccardo Capitanio, presidente di Federmoda Confcommercio Veneto – dobbiamo necessariamente fare riferimento a cosa è successo negli ultimi mesi”.

A cominciare dai saldi estivi che dopo un primo inizio in salita nel mese di luglio (-10%), ha recuperato bene nel mese di agosto con una spesa per famiglia intorno ai 220 euro. “Poi c’è stato il Black Friday – continua Capitanio – che ormai ha assunto dimensioni almeno settimanali e che rappresenta il momento in cui i negozi anticipano gli sconti e le offerte speciali con l’obiettivo di acquisire fette di mercato”. Nonostante questo, novembre, rispetto al pari mese del 2021, ha registrato un calo intono al 2 per cento che però è stato recuperato nei giorni antecedenti il Natale a dimostrazione che un certo clima di fiducia ha riconquistato i consumatori.

“A questo proposito – aggiunge Capitanio – stiamo anche riscontrando un certo ritorno agli acquisti in vista del Capodanno. Sinceramente ce lo aspettavamo visto che, di fatto, per due anni le feste hanno latitato, ma un conto è sperare e un altro è verificare in negozio che le cose vadano per il verso atteso”. Secondo il presidente di Federmoda Veneto, “saranno i classici prodotti del fashion a farla da padrone, ovvero la maglieria, i pantaloni, i piumini, gli abiti e le giacche, per poi passare agli accessori come scarpe, sneakers, borse, e fino agli articoli sportivi con un occhio di riguardo alla stagione delle settimane bianche”.

Sui saldi interviene anche Patrizio Bertin, presidente di Confcommercio Veneto: “Ogni anno – sottolinea – si sviluppa un dibattito sulla loro utilità o meno. Noi rimaniamo dell’avviso che, seppur con tutti i limiti, seppur con tutte le “distrazioni” prodotte dall’e-commerce e dai social, siano un formidabile spot promozionale a costo zero per tutte le aziende. Quindi, c’è fiducia. Moderata, ma c’è”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneto, saldi invernali: al via il 5 gennaio

VicenzaToday è in caricamento