Rifiuti, mal conferimento e abbandono: multe per oltre 20mila euro in città

Il bilancio dei primi otto mesi dell'anno. Gli incivili sono stati rintracciati grazie al sistema di videosorveglianza mobile e ai controlli con personale in borghese

(foto di archivio)

Nei primi otto mesi del 2020, da gennaio ad agosto, i verbali staccati per violazione dell'ordinanza sui rifiuti sono stati 90 per un importo complessivo di 20.875 euro, a fronte degli 82 del 2019, nonostante i due mesi di stop (zero sanzioni) a marzo ed aprile per l'emergenza Coronavirus.

Sono state 62 le sanzioni per rifiuti abbandonati fuori dai cassonetti (300 euro), 23 per errata modalità di conferimento (50 euro) e 5 per non corretta separazione per un totale di 20.875 euro.

“L'abbandono dei rifiuti è un comportamento incivile e di degrado urbano che nuoce a noi stessi oltre che al luogo in cui viviamo – ha dichiarato l'assessore con Delega all'ambiente – Vogliamo tutti una città pulita, soprattutto in un momento delicato come questo, dove l'attenzione all'igiene è un dovere di tutti. Ancora una volta ci appelliamo al senso civico e di responsabilità nella cura del nostro territorio. Amare la propria città significa innanzitutto rispettarla. Continueremo a reprimere i comportamenti scorretti per riuscire ad avere una città più pulita e ordinata”.

Il contrasto all'abbandono dei rifiuti è sempre più una priorità per l'amministrazione comunale: lo testimoniano i dati sulle sanzioni per scorretto conferimento che hanno registrato un aumento rispetto allo scorso anno grazie all'attività di controllo e repressione di Aim Ambiente e polizia locale con l'ausilio di personale in borghese, di auto civetta e del sistema di videosorveglianza mobile. 

Per tenere sotto controllo isole ecologiche o aree di scarico abusivo, individuate anche grazie alle segnalazioni (possibili anche via web app sul sito https://www.aimambiente.it/it/segnalazioni) dei cittadini, la polizia locale utilizza, infatti, telecamere mobili nascoste nei pressi della zona da controllare. In tal modo è possibile risalire ai responsabili degli abbandoni a terra di rifiuti o di materiali ingombranti. Altri controlli sono eseguiti, poi, da personale in borghese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento