rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

Abbandono rifiuti in città, 13 sanzioni per oltre 3mila euro

I furbetti sono stati pizzicati dagli agenti della Polizia locale grazie al sistema di videosorveglianza, alle segnalazioni dei cittadini e ai controlli nel territorio

Ammonta a 3.575 euro il totale complessivo delle sanzioni elevate nelle ultime settimane dalla Polizia locale per contrastare l’abbandono dei rifiuti in città. I furbetti sono stati pizzicati dagli agenti, grazie al sistema di videosorveglianza, alle segnalazioni dei cittadini e ai controlli nel territorio, in via Bortolan, via Torino e viale Trieste (10 sanzioni da 300 euro e una da 50 euro), in via Mameli (una sanzione da 300 euro) e in viale Trento (una sanzione da 225 euro).

“Non si ferma l’impegno della Polizia locale – affermano il sindaco Francesco Rucco e l’assessore all’ambiente Simona Siotto – per contrastare i comportamenti incivili di persone che non hanno rispetto né per l’ambiente né per la città. Lo scorretto conferimento dei rifiuti crea degrado e problemi per l’igiene urbana che non possiamo accettare. Per questo ringraziamo per la costante presenza sul territorio e per le loro indagini la polizia locale e anche Aim Ambiente del Gruppo Agsm per la collaborazione nella pulizia delle strade e dei luoghi dove si verificano gli abbandoni”.

Nel dettaglio, le zone di via Bortolan, via Torino e viale Trieste sono state monitorate attraverso il sistema di videosorveglianza. La Polizia locale ha così accertato sette violazioni nell’isola ecologica situata vicino al passaggio a livello di Anconetta da 300 euro ciascuna. I trasgressori sono stati infatti ripresi mentre abbandonavano i rifiuti tra i cassonetti, in alcuni casi anche in quantità ingenti. Nelle isole ecologiche di via Torino e viale Trieste sono state accertate quattro violazioni che hanno comportato tre sanzioni da 300 euro e una da 50 euro.

In via Mameli gli agenti sono stati allertati da una segnalazione sulla presenza di una notevole quantità di rifiuti abbandonati, tra i quali spiccavano anche un materasso, delle scarpe, un barbecue, fotografie, giornali e scarpe. Grazie ai successivi accertamenti è stato individuato il responsabile e i rifiuti, il risultato di un trasloco, sono stati smaltiti dagli operatori di Aim Ambiente (Gruppo Agsm). Oltre alla sanzione da 300 euro, al trasgressore sono state addebitate anche le spese per lo smaltimento.

In via Trento, all’intersezione con via Melette, alcune persone sono state sorprese mentre conferivano in modo indifferenziato i propri rifiuti, dalla plastica a cassette di legno e altri materiali, all’interno del contenitore adibito alla raccolta del verde. Il verbale elevato in questo caso è stato di 225 euro

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono rifiuti in città, 13 sanzioni per oltre 3mila euro

VicenzaToday è in caricamento