Qualità della vita: Vicenza sale in classfica e si piazza al 14esimo posto, 4^ città del Veneto

Per la città del Palladio un miglioramento rispetto al 2018 quando nella medesima graduatoria di ItaliaOggi che tiene in considerazione affari e il lavoro, l’ambiente, l’istruzione e la formazione, il tempo libero e il turismo, si attestava oltre il 20esimo posto

u

Puntuale come ogni anno è arrivato i responso della classifica sulla Qualità della vita stilata da ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma, in collaborazione con Cattolica Assicurazioni, giunta alla sua ventunesima edizione.

ll primato va a Trento, che si distingue per eccellenza per gli affari e il lavoro, l’ambiente, l’istruzione e la formazione, il tempo libero e il turismo, Agrigento chiude la classifica. Vicenza si attesta al 14esimo posto, 4^ città del Veneto dietro a Belluno (5°), Treviso (7°) e Padova (11°).

                                                                     Schermata 2019-11-18 alle 15.51.52-2

Sicuramente per la città del Palladio si tratta di un miglioramento rispetto all'anno precedente dal momento che nel 2018 si collocava al 26° posto, in caduta libera rispetto al 2017 che era arrivata ai piedi del podio. Vicenza è la terza città italiana più sicura dietro solo a Pordenone e Treviso, la seconda in classifica per i reati contro la persona e la quinta per i reati legati allo spaccio di sostanze stupefacenti, dietro a Belluno, Lecco, Treviso e Mantova.

E ancora, l'undicesimo posto per l'offerta del trasporto pubblico, il dodicesimo per il tasso di disoccupazione, il tredicesimo per la raccolta differenziata (secondo a livello regionale dopo Treviso), 21° posto in generale per quanto riguarda l'ambiente. Anche per la sicurezza sociale, l'istruzione e la formazione Vicenza ben si comporta con , rispettivamente, la quindicesima e la sedicesima piazza a livello nazionale.

A livello generale, la classifica mette in luce il fatto che al Nord Italia si vive meglio che al centro e al Sud. I dati dimostrano che nel 2019 la qualità della vita è complessivamente migliorata.

Su 107 province italiane sono 65 le città in cui la qualità di vita è buona o accettabile e, tendenzialmente, nelle province di piccole e medie dimensioni si vive meglio che nelle metropoli: Roma risale dall′85 al 76 posto; Milano dal 55 al 29, Torino dal 78 al 49; Bologna dal 43 al 13. Per Napoli, il salto è dal 108 al 104 posto.

Il sindaco di Vicenza Francesco Rucco esprime soddisfazione per questi dati ufficiali che premiano il grande lavoro messo in atto, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza: "Questi sono numeri incontrovertibili che parlano chiaro e che dimostrano come l'attività di controllo stia funzionando, aldilà della percezione e di alcune zone ancora sensibili come Campo Marzo. Essere al terzo posto in Italia ci conforta e ci sprona a continuare su questa direzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'abete di papa Francesco, «risparmiato da Vaia, stroncato dalla mano dell'uomo»

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Il piccolo Davide non ce l'ha fatta: è morto 5 giorni dopo l'incidente

  • Mancano un milione di laureati: ecco le professioni più richieste

  • Malore alla guida: 51enne muore sulla A31

  • Boscaiolo schiacciato dai rami dell'albero abbattuto

Torna su
VicenzaToday è in caricamento