Attualità

Bevande alcoliche vietate fuori da locali e plateatici: Rucco proroga l'ordinanza

Il sindaco: "Misura deterrente volta ad eliminare comportamenti di abuso di alcol e assembramenti in città, a tutela dei cittadini e del decoro urbano"

È stato prorogato, fino al 31 luglio compreso, il divieto di consumo di bevande alcoliche all'aperto, nei luoghi pubblici o aperti al pubblico, fatto salvo all'interno dei locali sede di pubblici esercizi autorizzati alla somministrazione delle stesse o nelle aree concesse o adibite a plateatico.

Giovedì mattina il sindaco Francesco Rucco ha firmato l'ordinanza di proroga con l'obiettivo di prevenire gli assembramenti in ottemperanza alle misure anticontagio e garantire una civile convivenza con i residenti.

“Grazie alla collaborazione con i gestori dei locali, durante il mese scorso l'ordinanza ha dato buoni risultati – spiega il sindaco –. Riteniamo utile prorogarne la validità come misura deterrente volta ad eliminare comportamenti di abuso di alcol e assembramenti in città, a tutela dei cittadini e del decoro urbano”.

L'importo previsto per il pagamento della sanzione in misura ridotta è pari a 200 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bevande alcoliche vietate fuori da locali e plateatici: Rucco proroga l'ordinanza

VicenzaToday è in caricamento