Attualità

Nasce “I'm my dream”, progetto social per sensibilizzare i giovani a non mollare mai

Lo slogan “Seconds out” significa spazio a chi lotta per ciò in cui crede, un invito a superare i momenti difficili e a spingerci sempre oltre i nostri limiti

Luca Rigoldi e Fabio Fontana

Nasce, in collaborazione con Vicenza for Children e Luca Rigoldi all'interno del progetto GenerAzione Giovani di Aics Veneto, “I'm my dream” il progetto social per sensibilizzare i giovani a non mollare mai e combattere sempre per realizzare i propri sogni. Il format è arrivato alla 14esima puntata e prevede per ciascun ospite un video da 9 minuti, 3 domande da 3 minuti, come le 3 riprese nella boxe, sport del 27enne Luca Rigoldi.

L'iniziativa è nata nel vicentino dal due volte Campione Europeo della boxe Luca Rigoldi con la volontà di trasferire un messaggio di positività ai giovani d'oggi, ma anche per riavvicinarli a valori importanti, come la determinazione, la resilienza, l'ottimismo. Per farlo, sono state coinvolte persone che hanno fatto della lotta per il valore della vita una missione, guerrieri che sono riusciti a superare ostacoli difficili ma anche persone che si sono distinte perché hanno creduto in un sogno. Tra questi, Sammy Basso, 26enne affetto da progeria che ha fondato l'Associazione Italiana Progeria Sammy Basso, Andrea Stella, fondatore della onlus “Lo spirito di Stella” impegnata nella sensibilizzazione sulla disabilità e l'abbattimento delle barriere architettoniche, Marta Basso vicentina Linked-in Top Voice 2020 e co-fondatrice del nuovo social network sulla bocca di tutti Generation Warriors, il rinomato dee-jay Lady Brian, il sindaco di Vicenza Francesco Rucco e la presidentessa di Vicenza For Children Coralba Scarrico. 

Tra i 15 ospiti anche Fabio Fontana, fondatore della castellana Tao Technologiese creatore del dispositivo nanotecnologico, per l’equilibrio neuro-muscolare e la postura Taopatch. Il dispositivo, oltre ad essere noto per il suo benefico a patologie come sclerosi multipla e parkinson, ha delle versioni dedicate alla prestazione sportiva. “’I'm my dream’ nasce per trasmettere il valore della vita e dei sogni. Se combatti per qualcosa in cui credi, ce la puoi fare - ha dichiarato il campione Luca Rigoldi - Per questo motivo ho scelto di coinvolgere Fabio Fontana. Mi ha colpito il suo coraggio nel creare un dispositivo innovativo per la salute fuori dagli schemi e la sua tenacia nel portare avanti il suo sogno di trovare nuove cure".

“Sono felice di essere stato coinvolto in un progetto di sensibilizzazione rivolto ai giovani – ha dichiarato Fabio Fontana, creatore di Taopatch- Il messaggio che Luca e Vicenza for Children vogliono comunicare ai ragazzi è veramente lodevole, soprattutto in un momento storico in cui per i ragazzi il contatto con il mondo esterno e con il futuro sembra qualcosa di estraneo e preoccupante. Indipendentemente dalle diverse sfide che la vita ci pone davanti, non dobbiamo mai smettere di credere di potercela fare. Quando ho fondato Taopatch, pochi credevano nel mio progetto, molti mi deridevano! Oggi, invece, oltre al successo europeo questa tecnologia italiana è sbarcata anche nel mercato americano e sta curando milioni di persone”. 

A coronare il progetto lo slogan “Seconds out” ossia “fuori i secondi” che deriva dalla frase con la quale, nel pugilato, il ring announcer invita i secondi (gli assistenti del pugile) a uscire dal ring subito prima dell'inizio dell'incontro, come da regolamento. In questo progetto “Seconds out” significa spazio a chi lotta per ciò in cui crede, un invito a superare i momenti difficili e a spingerci sempre oltre i nostri limiti.

fonte: Trevisotoday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce “I'm my dream”, progetto social per sensibilizzare i giovani a non mollare mai

VicenzaToday è in caricamento