rotate-mobile
Attualità

Informazioni sanitaria, l'Ulss attiva un numero verde per i profughi ucraini

L’Azienda socio-sanitaria ha inoltre attivato una sezione dedicata sul proprio sito Internet, che sarà progressivamente aggiornata

L’ULSS 8 Berica segnala che è possibile chiamare il numero verde 800 277067 oppure scrivere all’indirizzo e-mail ucraina@aulss8.veneto.it per chiedere informazioni sulle procedure sanitarie relative ai rifugiati dall’Ucraina. L’Azienda socio-sanitaria ha inoltre attivato una sezione dedicata sul proprio sito Internet, che sarà progressivamente aggiornata. Contestualmente, l’ULSS 8 Berica ricorda che le linee guida nazionali e regionali prevedono l’effettuazione del tampone per tutti i rifugiati in arrivo dall’Ucraina. In caso di tampone positivo, naturalmente anche per i rifugiati scatterà l’obbligo di isolamento, presso il domicilio o la struttura di accoglienza.

Gli operatori del SISP verificheranno inoltre la situazione vaccinale, sia in relazione alla vaccinazione anti-Covid sia rispetto alle altre vaccinazioni. Per quanto riguarda la vaccinazione anti-Covid, se in regola, il loro stato sarà semplicemente inserito nell’anagrafe vaccinale regionale, mentre ai rifugiati non vaccinati sarà offerta la vaccinazione di base.

E ancora, a chi ha effettuato solo il ciclo primario sarà offerta la dose booster, mentre per i soggetti vaccinati con vaccino non approvato dall’EMA (es. Sputnik) sarà proposta una dose di richiamo se risulteranno trascorsi meno di 6 mesi dalla precedente somministrazione, mentre oltre i 6 mesi sarà riproposto il ciclo di vaccinazione completo.

Per tutti sarà inoltre verificata la vaccinazione anti-poliomielite, anti-difto-tetano e anti-MPR (morbillo, parotite e rosolia) e programmata la vaccinazione per chi ne risulta sprovvisto, con ciclo completo o dose di richiamo a seconda dei casi specifici. La presa in carico naturalmente riguarderà anche i bambini, per i quali saranno programmate le vaccinazioni previste dal normale programma di profilassi, se non sono già state effettuate in patria. Naturalmente l’ULSS 8 Berica garantirà l’assistenza sanitaria anche per eventuali altre necessità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Informazioni sanitaria, l'Ulss attiva un numero verde per i profughi ucraini

VicenzaToday è in caricamento