Piazza Castello "recintata", le reazioni dei residenti: «Auto in Corso Palladio?»

Appena installate, stanno già facendo discutere le nuove transenne in centro storico. E qualcuno solleva il sospetto che l'amministrazione voglia aprire al traffico il decumano massimo

Sono spuntate come funghi, improvvisamente. E nel giro di qualche ora hanno provocato la reazione di molti residenti del centro, reazioni che nella giornata di martedì stanno facendo molto discutere anche sui social. Sono le nuove transenne messe dall'amministrazione comunale in piazza Castello, apparse nella giornata di lunedì e completate solo in parte, come si evince dal cantiere ancora in essere. E dopo il giudizio negativo di molti cittadini, è arrivata anche un'interrogazione dal consigliere Raffaele Colombara. 

Le transenne, posizionate per delimitare gli spazi interni della piazza, hanno colto di sopresa i vicentini che non hanno risparmiato le critiche sui social. «Non ho parole. Ma come si può intervenire in modo così incisivo e pesante su di una parte così importante di Vicenza in silenzio e senza darne comunicazione?»; «Ma davvero l'hanno fatto o è uno scherzo?»; «Oh Santo cielo che scempio...»; «Ma quando l'hanno fatto ? Stamattina alle 8 non c'era niente», sono alcuni dei commenti che circolano sui gruppi Facebook. 

L'interrogazione

Sul fatto Raffaele Colombara, Consigliere comunale della Lista "Quartieri al centro" ha presentato questa mattina un'interrogazione con la quale chiede al governo della città quali siano gli obiettivi e le finalità dell’intervento; se sia stata interpellata la Soprintendenza; quali sono  i costi dell’intervento e se esso sia propedeutico alla reintroduzione del traffico automobilistico in Corso Palladio.

«Non si conoscono le motivazioni dell'intervento, anche se è stato ipotizzato che esso sia stato fatto per la sicurezza dei pedoni. Ai più, se questa fosse la finalità, questa non sembra affatto una soluzione efficace: se ne erano ipotizzate altre ben diverse e a mio avviso decisamente migliorative - spiega Colombara - Probabilmente i problemi del centro storico sono diversi e forse le risorse qui impiegate potevano essere utilizzate, ad esempio, per iniziare una sistemazione dei marciapiedi o del porfido, oggi in uno stato deplorevole»

-  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

  • Grande fratello vip, le confessioni di Paola Di Benedetto sul fidanzato Federico Rossi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento