Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità Trissino

Caso Miteni, arriva il reportage spagnolo

L'approfondimento sull'affaire Pfas è del video-maker iberico Rocco Muraro: un documentario che giunge a poche settimane di distanza da un lavoro dedicato allo stesso tema ma prodotto dalla Rai: intanto l'Ue mette al bando 200 sostanze fra i temutissimi derivati del fluoro

L'ingresso della trissinese Miteni, industria chimica al centro del caso Pfas (repertorio Today.it, foto Marco Milioni)

Si chiama «Pfas, il veleno invisibile» il documentario dedicato al caso Miteni realizzato dal videomaker spagnolo, di lontane origini anche italiane, Rocco Muraro. Il quale ha appena ultimato il suo lavoro pubblicandolo ieri 7 settembre sul suo canale YouTube. L'approfondimento si sofferma molto sull'impatto sull'ambiente veneto dei temutissimi derivati del fluoro, i Pfas appunto: un impatto che si sta misurando anche a partire dalla catena alimentare. Rispetto al caso di inquinamento imputato alla trissinese Miteni (industria chimica oggi fallita), il documentario non tralascia il ruolo, spesso contestato, delle istituzioni nel vigilare un ambito in cui il peso delle pressioni dell'industria è spesso determinate. L'ambito peraltro è perennemente dibattuto. Basti pensare alla recente decisione delle autorità europee di proibire ben duecento tipi di Pfas, che sono una famiglia sterminata di componenti chimici artificiali usati nell'industria. Ne ha parlato diffusamente peraltro il magazine Il Salvagente che non più tardi di avant'ieri ha spiegato come molte di queste sostanze però rimangano ancora in commercio. In realtà i video-documentari dedicati al maxi inquinamento attribuito alla trissinese Miteni non sono una novità. Poche settimane fa, il 23 luglio, la Rai aveva mandato in onda uno speciale dedicato al medesimo argomento.

GUARDA IL DOCUMENTARIO DI ROCCO MURARO

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Miteni, arriva il reportage spagnolo

VicenzaToday è in caricamento