menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Malore nel sonno, muore ragazzo di 16 anni

Sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio fulminante a stroncare la giovane vita di Paolo Campana. Un'immane tragedia che ha lasciato sgomenti la famiglia e la comunità di Isola Vicentina

Sarebbe stato un infarto fulminante a stroncare la giovane vita di Paolo Campana. La tragedia è avvenuta nella notte tra sabato e domenica a Castenovo di Isola Vicentina, nella casa dove il ragazzo, 16 anni, viveva con la famiglia. Sono stati proprio i genitori a trovare il corpo dell'adolescente privo di vita nella sua cameretta. Immediatamente sono scattati i soccorsi e sul posto sono arrivati i carabinieri e un'ambulanza del Suem. Nonostante l'intervento dei medici, per il 16enne non c'era più niente da fare.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri e le testimonianze dei genitori Paolo - che non soffriva di patologie pregresse - era andato a letto, la sera prima, non dimostrando alcun segno di malessere. Nella notte è avvenuta la disgrazia, con la morte improvvisa del giovanissimo durante il sonno. Una tragedia immane che ha gettato nello sconforto la mamma Raffaella, il papà Fabio e la sorellina più piccola di Paolo. Al dolore della famiglia si è unita la comunità locale di Isola Vicentina e lo stesso sindaco del paese che, sulla sua pagina Facebook, ha espresso il proprio cordoglio: «Rimaniamo sgomenti, impressionati, senza parole, davanti ad un evento simile. A noi che rimaniamo qui nel dolore, non ci resta che stringerci in rispettoso silenzio attorno a mamma Raffaella, alla sorellina Lara e a papà Fabio nell’abbraccio più forte che possiamo esprimere. Paolo è ora molto più potente di noi».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, i piani per un nuovo lockdown nazionale

social

Tutti pazzi per il Poke, il piatto più amato dai vicentini

Attualità

Nuovo Dpcm nel week end e il rischio lockdown

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento