menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ospedale di Asiago, al via il trasferimento dei pazienti nella nuova struttura

Il rafforzamento delle misure della "zona rossa" ha fatto slittare l’inaugurazione del nuovo nosocomio ma non i trasferimenti. Il sindaco: "Data epocale per i cittadini dell'Altopiano"

“Questa, per i nostri cittadini di Asiago, è una data epocale, un momento importante per tutta la comunità altopianese che tanto si è battuta negli ultimi 30 anni nella difesa dei propri servizi sanitari. Finalmente prende forma un progetto di sanità innovativa per l’Altopiano e per tutto il territorio dell’Ulss Pedemontana".

A parlare è il primo cittadino di Asiago Rigoni Stern in riferimento al trasferimento dei pazienti nella nuova struttura ospedaliera la cui inaugurazione è slittata a causa della nuova ondata di contagi Covid.

"Grazie alla proficua collaborazione con la direzione dell’Ulss - sottolinea il primo cittadino - si potrà pensare ad un modello di sanità che rispecchi le aspettative della nostra popolazione e dei moltissimi turisti che frequentano la nostra Terra. Auspichiamo, infatti, che vengano riattivati il prima possibile il punto nascite e l’attività chirurgica, con il potenziamento della pediatria, fino al rilancio di reparti nevralgici, come l’ortopedia e la medicina, urgenza ed emergenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ci sarà una super luna rosa ad aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento