rotate-mobile
Giovedì, 29 Settembre 2022
Attualità

Stretta antidegrado, il sindaco firma nuove ordinanze

Divieto di stazionamento sulla scalinata e nel sottoportico di Palazzo Chiericati, oltre che a ponte San Michele e nei portici di Monte Berico

Il sindaco ha firmato una nuova ordinanza di proroga per contrastare gli episodi di degrado che interessano in particolare tre luoghi della città: il sottoportico e la scalinata del Museo civico di Palazzo Chiericati, Ponte San Michele e i portici di Monte Berico. I tre siti sono oggetto di ripetute segnalazioni da parte dei cittadini e degli agenti della polizia locali.

Inoltre la direzione Musei ha segnalato più volte il disagio per i visitatori di Palazzo Chiericati dove la polizia locale dal 22 giugno al 30 novembre 2021 ha effettuato 384 controlli contestando 238 violazioni al regolamento comunale in particolare in materia di bivacco, consumo di bevande alcoliche e accattonaggio molesto.

L'ordinanza vieta lo stazionamento e l'utilizzo di skateboard sulla scalinata di accesso e sul sottoportico, occupando i gradini, sedendosi o sdraiandosi a terra. Il divieto non si applica a coloro che stazionano in piedi, in fila o in coda per accedere al museo o visitarlo per motivazioni turistico-didattico-culturali.

A ponte San Michele, invece, sono stati 6 i controlli dal 22 giugno al 30 novembre legati a schiamazzi e situazioni di degrado dovute soprattutto alla presenza di gruppi di ragazzi che bevono e lasciano sporcizia. In questo caso l’ordinanza vieta lo stazionamento al fine di consentirne la libera fruizione nonché tutelare la tranquillità, il riposo dei residenti e il patrimonio culturale e monumentale cittadino, occupandone le rampe, la parte centrale e le balaustre oppure sedendosi o sdraiandosi a terra.

Lungo i portici di Monte Berico, infine, ci sono stati 60 controlli (tra il  22 giugno al 30 novembre) per scoraggiare il fenomeno del bivacco dei senzatetto. Qui l’ordinanza vieta lo stazionamento effettuato allo scopo di lordare ed occupare in modo improprio, indecoroso e degradante tale percorso. La precedente ordinanza scadeva il 31 dicembre 2021, la proroga ora fa slittare la validità al 30 giugno 2022.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretta antidegrado, il sindaco firma nuove ordinanze

VicenzaToday è in caricamento