Lotta al degrado, operazione anti bivacco: Rucco al fianco degli agenti della Locale

Il sindaco: "Continueremo costantemente a monitorare la situazione cercando di convincere queste persone ad affidarsi ai servizi sociali, ma per chi non lo farà applicheremo l'ordinanza che vieta lo stazionamento"

Il sindaco Francesco Rucco ha voluto partecipare in prima persona ad un'operazione di controllo da parte della polizia locale, coordinata dal comandante Massimo Parolin, scattata mercoledì mattina alle 7.30 dal comando di via Soccorso Soccorsetto.

Obiettivo del servizio era monitorare la situazione e rendere operativa l'ordinanza sindacale che vieta il bivacco e lo stazionamento in alcuni luoghi strategici della città, un fenomeno che tende a creare degrado e sporcizia, oltre che disagio ai cittadini e ai commercianti che si erano fatti sentire anche attraverso l'associazione di categoria.

"Abbiamo controllato alcune zone sensibili della città – ha dichiarato il sindaco Francesco Rucco – dove c'è il problema del disagio sociale dei senzatetto. Li ho personalmente invitati a rivolgersi alle strutture di accoglienza che sono attive e aperte a tutti, ma chi non vuole farsi aiutare e non rispetta le regole è giusto che si allontani dal territorio comunale perché non lasceremo spazio ad interpretazioni o a possibilità diverse. Comportamenti come questi, uniti al consumo di sostanze stupefacenti in luoghi pubblici, non sono più tollerabili".

Tre auto e sei agenti, oltre al comandante ed al sindaco, hanno perlustrato corso Palladio e alcune vie laterali, il giardino davanti a palazzo Chiericati, contra' Porta Santa Lucia e i portici di Monte Berico da viale 10 giugno, trovando alcune persone che stavano ancora dormendo su giacigli di fortuna.

Tutti gli individui trovati, circa una quindicina, sono stati svegliati, identificati e allontanati nonché sanzionati ai sensi della nuova ordinanza sindacale che prevede 50 euro di multa per il primo accertamento, e fino a 300 euro per la reiterazione immediata. Molti di loro sono risultati provenire da Comuni della provincia, ma anche da fuori provincia. Sul posto sono stati chiamati operatori e mezzi di Aim che hanno provveduto alla rimozione dei giacigli e alla pulizia e alla sanificazione dei luoghi con le lance.

L'operazione, che verrà riproposta con cadenza settimanale in aggiunta ai normali controlli, era stata sollecitata anche dalla prefettura, che ha condiviso il modus operandi durante i comitati provinciali per l'ordine e la sicurezza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

257030-e3096058-2365-4a3a-b59c-7ff17ce428fd-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Schianto nella notte, l'auto si cappotta più volte: muore un 21enne

  • Alto Vicentino nella morsa del maltempo: grandine e raffiche di vento

  • Amministrative 2020, Malo sceglie Marsetti: è lui il nuovo sindaco

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento