Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

Da lunedì potremmo toglierci le mascherine e respirare finalmente liberi. Lo ha annunciato Zaia oggi

Foto: Veneto Economia

Si dovrà tenere la mascherina con sè e metterla nei luoghi chiusi, dove c'è tanta gente, al supermercato, nei negozi, ma all'aria aperta dopo il 1 giugno siamo liberi da questo obbligo. Il Veneto ha fatto della mascherina uno dei punti fermi per combattere il virus. Il presidente Luca Zaia ribadisce l'obbligatorietà di indossarla sempre al chiuso.  

Oggi 29 maggio ha annunciato che nel prossimo provvedimento che entrerà in vigore il 1 giugno e scadrà il 15/6 ci sarà l'eliminazione dell'obbligo della mascherina all'aperto: si dovrà indossare solo nei luoghi chiusi e dove non è possibile mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro.

Lo ha detto Luca Zaia: «Da lunedì la mascherina la porti nei luoghi chiusi, in bar e nei ristoranti o dove c’e’ assembramento, il che significa che quando vai a camminare non la usi, ma te la porti dietro che se incontri qualcuno la puoi indossare».

Tutto quello che c'è da sapere sulla mascherina 

Ecco una piccola guida e un appello alla razionalità e alla serenità, formulati dalla professoressa Alessandra Casuccio, docente di Igiene all’università di Palermo, che chiarisce:

Mascherina obbligatoria?  "Molto meglio mantenere le distanze e lavarsi le mani"

“La mascherina non deve essere un obbligo, ma un presidio utilizzato con responsabilità. Non serve quando è possibile mantenere il distanziamento fisico dagli altri, specialmente all’aperto” e soprattutto “non deve farci sentire onnipotenti, portandoci a fare paradossalmente gesti pericolosi, come toccarsi il viso o appunto ridurre le distanze dagli altri, che sono quelli che invece ci tengono al riparo dal virus”.
La regola fondamentale per proteggerci da questo virus?

In tanti mettono e tolgono la mascherina continuamente, è un gesto che espone a rischi?

“Sì, perché attraverso le mani, peggio se indossiamo pure i guanti, portiamo in realtà germi e batteri verso le nostre vie respiratorie. La mascherina deve essere ben aderente al volto e non va toccata. Va messa e tolta solo dopo essersi accuratamente lavati o disinfettati le mani”.

Serve quando si corre o si passeggia all’aperto, sempre mantenendo le distanze?

“No, anzi quando si corre potrebbe addirittura essere un problema per la respirazione”. E al mare avrebbe senso se si mantengono le distanze."

Quando va utilizzata?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Dipende da cosa dobbiamo fare. Se sappiamo che andremo in luoghi chiusi e che forse non riusciremo a mantenere la distanza fisica dagli altri è meglio indossarla. Dobbiamo considerarla, per fare un altro esempio, un po’ come un impermeabile o un ombrello che ci portiamo dietro per proteggerci in caso dovesse piovere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Nuovi focolai in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Le vacanze si trasformano in tragedia, mamma 44enne muore mentre fa snorkeling

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento