menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno scorcio di palazzo Trissino, sede del comune di Vicenza (foto Today.it)

Uno scorcio di palazzo Trissino, sede del comune di Vicenza (foto Today.it)

Bus e Covid-19, nuovo capolinea alla cittadella studi

L'assessore ai trasporti del capoluogo berico spiega che i lavori, attesi da tempo, saranno utili anche a contrastare il fenomeno degli assembramenti in un periodo in cui ancora si temono gli effetti del coronavirus

Hanno preso avvio oggi 31 agosto, i lavori di realizzazione di un nuovo capolinea dell'autobus in viale Cricoli, a servizio della cittadella degli studi e la cui urgenza è stata dettata dall'esigenza di evitare assembramenti nelle fasi di salita e discesa dai bus nella zona interna del centro studi, «troppo congestionata per gestire la fase di carico e scarico degli studenti». Lo spiega da palazzo Trissino l'assessore ai trasporti Matteo Celebron in una nota dirmata nel pomeriggio. «Riprendiamo un progetto fermo da alcuni anni - dichiara l'assessore - con il quale attestiamo in tre diversi punti della cittadella i capolinea dei bus studenti. In questo modo garantiamo sia il distanziamento nelle fasi di arrivo e partenza degli studenti della cittadella e sia una minore congestione di via Baden Powell, con rilevanti fenomeni di inquinamento e pericolosità per gli studenti stessi». Il nuovo capolinea, destinato alle corse studenti con destinazione nel nord ovest della Provincia, «si completa con il capolinea sul lato sud di viale Cricoli» per le corse con destinazione est e con la permanenza di alcune corse alle fermate di via Baden Powell relativamente alle linee per la stazione ferroviaria e veso il centro storico. «I tempi stretti e la necessità di garantire meno assembramenti possibili - rimarca l'assessore - ci impongono questa scelta - spiega poi l'assessore - per dare una risposta celere rispetto alla problematiche nate dall'emergenza coronavirus». Poi un'ultima precisazione: «Parte quindi una prima fase sperimentale, che terremo monitorata nelle prime settimane anche grazie alla presenza della polizia Locale negli orari di arrivo e partenza. Stiamo valutando anche la possibilità di installare un semaforo a chiamata: la questione dovrà essere valutata sia sotto il profilo della sicurezza che della funzionalità dell'asse viario».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Attualità

Italia verso il lockdown e la zona rossa in tutte le regioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ruba l'incasso a un commerciante: foglio di via e denuncia

  • Attualità

    Coronavirus, superati i 10mila morti in Veneto

  • Cronaca

    Cronista di Vicenzatoday aggredito durante un reportage

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento