Natale senza mercatini, luminarie accese da sabato

Saranno festività, quelle di Vicenza, che in rispetto alla normativa anticovid non vedranno la presenza dei tradizionali banchetti del 25 dicembre. In piazza dei Signori domani arriverà un abete vero alto 10 metri

Uno degli alberi che verranno allestiti

Come previsto, quello del 2020 sarà un Natale diverso anche per la città di Vicenza. Per evitare assembramenti non verranno riproposti, i tradizionali mercatini, la fiera prenatalizia, la fiera dell'Epifania e la fiera dell'artigianato. Le fiere infatti sono perlopiù popolate da espositori provenienti da fuori Regione (il 35% per la fiera prenatalizia e il 72% per la fiera dell'Epifania) con le relative difficoltà logistiche di garantire gli ingressi in Veneto. In parallelo, per assicurare la presenza agli ambulanti che abitualmente espongono a Vicenza, al posto della Fiera prentalizia, di solito prevista per martedì 22, mercoledì 23 e giovedì 24 dicembre, si terrà il consueto mercato settimanale del martedì e del giovedì.

Inoltre  sabato 28 novembre accenderanno il Natale in centro storico e nei quartieri: fiocchi di neve, cieli stellati e cascate di luce si illumineranno fino al 10 gennaio 2021. In piazza dei Signori domani arriverà un abete vero alto 10 metri, mentre altri cinque abeti alti 5 metri sono stati collocati oggi nei quartieri di Bertesinella, Stanga, Santa Bertilla, Campedello e Laghetto. Non verrà chiesto alcun contributo ai commercianti della città, già gravati dalle difficoltà dovute alla pandemia.

«Un Natale diverso sarà quello in arrivo, un Natale in cui saremo costretti a volerci bene a distanza - sottolinea il sindaco Francesco Rucco -. È un invito quello che rivolgo a tutti i cittadini: rispettate le disposizioni anticontagio, un sacrificio che, mi rendo conto, diventa sempre più pesante, ma che è importante affrontare per la salute di tutti. Proprio perché sappiamo quanto difficile saranno queste feste, che non potranno essere vissute come da tradizione, desideriamo comunque offrire alla popolazione un segno di normalità».

Le luminarie rimarranno accese dal 28 novembre, tutti i giorni fino al 10 gennaio 2021 e sino alle 23. Le luminarie natalizie, come nel 2019, hanno la forma di fiocchi di neve di luce calda e scendono sulle vie e contrade del centro storico fino a raggiungere i quartieri. Sono state collocate in corso Santi Felice e Fortunato, via IV Novembre, Borgo Santa Lucia, viale Trieste, corso Padova, Borgo Scrofa, Riviera Berica, e poi nel quartiere di San Bortolo, in via Vaccari ai Ferrovieri e in viale Sant’Agostino, fino alla prima periferia. Quest’anno sono state installate inoltre le tradizionali cascate di luce nelle piazze.Le basi dell'albero in piazza dei Signori e degli abeti nei quartieri di Bertesinella, Stanga, Santa Bertilla, Campedello e Laghetto saranno rivestite gratuitamente dalla Fioreria Otello di Vicenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

  • Nuovo Dpcm, allo studio divieto d'asporto dopo le 18: per il Veneto più facile l'entrata in zona rossa

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Torna su
VicenzaToday è in caricamento