Movember, raccolta fondi online contro il cancro alla prostata e ai testicoli

Dal 1° Novembre 2020 i quattro saloni di parrucchieri "I Fabris", specializzati in extension e trattamenti rinforzanti per capelli, che si trovano a Montebello, Alte Ceccato (Montecchio Maggiore), Arzignano e Soave, iniziano un crowdfounding

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Il tumore alla prostata è la seconda forma tumorale più comunemente diffusa tra gli uomini a livello mondiale e il tumore ai testicoli è quella più diffusa per gli uomini sotto i 40 anni. Considerando che è un argomento di cui non si parla abbastanza, i Fabris hanno deciso di unire le proprie forze con una strategia che punta sui social: utilizzare i canali aziendali e i loro rapporti con influencer e partner per raccogliere fondi, ma anche sensibilizzare sul tema della salute maschile.

Il brand di parrucchieri si impegna infatti durante tutto il mese di novembre a promuovere sui social informazioni su Movember e sul perchè hanno deciso di donare i primi mille dollari, invitando i propri followers, clienti e partner a fare lo stesso, utilizzando l’hashtag #IoStoConiFabris.

Movember è l’unico ente di beneficenza che affronta la salute maschile su scala mondiale, finanziando più di 1.250 progetti. L’ente combatte ogni giorno alcuni dei più gravi problemi che affliggono gli uomini: il tumore della prostata, del testicolo, la salute mentale e il suicidio. Il loro obiettivo finale è di ridurre entro il 2030 del 25% il numero di morti premature tra gli uomini e i Fabris vogliono fare la loro parte nel progetto.

A sostenere i fondatori del brand, Gherardo e Simone Fabris, ci saranno anche i soci dei saloni: Tamara Bronuzzi, de ‘i Fabris by Tamara’, Nicolò Cosaro e Giulia Rovetti, de ‘i Fabris by Nicolò e Giulia’, e Marica Cecchinato, de ‘i Fabris by Marica’.

Gherardo Fabris, co-fondatore del brand, dichiara: ”Quest'anno, nonostante la chiusura per il lockdown, siamo riusciti a raggiungere i nostri obiettivi, allargando il salone di Alte Ceccato (Montecchio Maggiore) di Marica Cecchinato e aprendo il salone di Soave con la collaborazione di Tamara Bronuzzi. Se riusciremo a mantenere questo ritmo, apriremo un nuovo salone a Vicenza nel 2021. Io e Simone abbiamo deciso di festeggiare questi traguardi con una raccolta fondi per attirare attenzione su un problema che sta cuore ad entrambi, ma che è spesso un tabù, la salute maschile. Credo che con l’aiuto dei nostri clienti e del popolo della rete anche nel nostro piccolo riusciremo a fare qualcosa di grande.”

Torna su
VicenzaToday è in caricamento