É morto il "padre" della tradizione riabilitativa nell'Altovicentino: addio prof. Perfetti

Scienziato di fama internazionale, a lui si deve l’elaborazione della teoria neurocognitiva della riabilitazione, un metodo ancora oggi utilizzato con grande successo

Carlo Perfetti, 80 anni

Si è spento mercoledì mattina, all’età di 80 anni, il prof. Carlo Perfetti, già primario del’Unità operativa di Recupero e rieducazione funzionale dell’ex ospedale di Schio dal 1986 al 2001. Il prof. Carlo Perfetti è stato uno scienziato di fama internazionale nel campo della riabilitazione: a lui si deve infatti l’elaborazione della teoria neurocognitiva della riabilitazione, un approccio originale al trattamento dei pazienti, in particolare cerebrolesi, in base al quale il recupero di un danno motorio passa attraverso l’attivazione dei processi cognitivi ed il linguaggio del paziente.   

Dal 2002 il prof. Perfetti è rimasto nell’Alto Vicentino fino all’anno 2009, in quanto aveva fondato e diretto il Centro Studi di Riabilitazione Neurocognitiva di Villa Miari, a Santorso, nato da una collaborazione tra l’ex ULSS n.4 “Alto Vicentino” ed il Comune di Santorso. Questo Centro, tuttora in piena funzione, è divenuto ben presto un punto di riferimento per tutti i riabilitatori neurocognitivi italiani e stranieri (si ricordano in particolare gli incontri annuali con studiosi giapponesi, tedeschi e spagnoli) e sede di un’intensa attività formativa ed editoriale, che ha visto i libri del prof. Perfetti essere tradotti in diverse lingue straniere.

Nel 2009, per ragioni di salute, il professor Perfetti è rientrato nella sua Toscana, ma le sue allieve storiche hanno fondato la Scuola internazionale di Riabilitazione Neurocognitiva, a lui intitolata, per formare i docenti che diffondono i principi della teoria sviluppata dal Professore. A livello locale l’U.O. di Recupero e Rieducazione Funzionale dell’Ospedale Alto Vicentino di Santorso, guidata per 19 anni dal dott. Giuseppe Filippi, allievo storico del Professore e da poco sostituito dalla dott.ssa Francesca Rossetto, ultima allieva e collaboratrice del Professore, ha dato continuità alla pratica riabilitativa portando avanti lo stesso tipo di approccio a favore dei cittadini residenti nell’ULSS 7 Pedemontana. 

La direzione dell’ULSS 7 Pedemontana partecipa al lutto per la perdita del prof. Perfetti e rivolge le proprie condoglianze alla sua famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo: gennaio 1985 la nevicata del secolo

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

  • Nuovo Dpcm, allo studio divieto d'asporto dopo le 18: per il Veneto più facile l'entrata in zona rossa

  • Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

  • Investe con l'auto anziana e badante sulle strisce: una muore, l'altra è grave

Torna su
VicenzaToday è in caricamento