rotate-mobile
Attualità

Scomparsa del commendatore Nicola Amenduni, il sindaco proclama lutto cittadino

Il sindaco Rucco: "Una figura straordinaria, grande imprenditore e benefattore"

Si è spento nella notte, all'età di 103 anni, Nicola Amenduni storico titolare delle "Acciaierie Valbruna" e dell'omonimo gruppo che conta 2500 dipendenti e 42 filiali nel mondo. Il sindaco di Vicenza ha deciso di proclamare in sua memoria il lutto cittadino.

"Nicola Amenduni rappresenta l'esempio dell'industriale d'altri tempi, brillante nella conduzione imprenditoriale e generoso con la sua comunità – lo ricorda il primo cittadino Francesco Rucco – perché ha amato come pochi Vicenza e i vicentini. Oltre a dare una concreta risposta occupazionale con l'opportunità di lavoro data a migliaia di persone, è stato anche un uomo dal grande altruismo dando vita alla fondazione Valbruna Onlus con la quale ha contribuito a varie donazioni a scuole e associazioni, e tra i fondatori della fondazione "San Bortolo" che si dedica al sostegno dell'ospedale cittadino favorendone l'ampliamento strutturale e l'ammodernamento delle dotazioni sanitarie".

"Si era preso cura delle famiglie vicentine espulse dalla Libia di Gheddafi aiutandole nell'accoglienza e nell'inserimento in città - sottolinea Rucco - É stato anche un appassionato sostenitore del Vicenza calcio facendo del marchio "Acciaierie Valbruna" uno sponsor storico ed immancabile. Tutto questo lo ha sempre fatto per la terra che lo aveva adottato, senza chiedere e pretendere nulla in cambio; è per questo che la città gli deve essere grata e riconoscente proclamando il lutto cittadino e stringendosi alla famiglia in questo momento di dolore. A tutti i familiari vanno le mie più sentite condoglianze".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scomparsa del commendatore Nicola Amenduni, il sindaco proclama lutto cittadino

VicenzaToday è in caricamento