rotate-mobile
Attualità Bassano del Grappa

Masterchef Italia, non solo piatti "molto buoni" per Lorenzon: piccole "scintille" tra i fornelli

Continua l'avventura all'interno del programma Sky per il 43enne bassanese con la passione per la cucina. L'art director dopo alcune puntate non al top torna ad avere il consenso dei temuti giudici: Locatelli, Barbieri e Canavacciuolo

La settimana puntata di Masterchef Italia, andata in onda giovedì su Sky, si apre con il botto per l'art director vicentino Antonio Lorenzon che con gli ingredienti della Mistery box riesce a mettere insieme un piatto definito “molto buono" dai giudici. Ingredienti che ha diviso con la bella infermiera Marisa, vincitrice della prova.

Ma è nell'Invention Test che si accendono gli animi. Marisa, in quanto vincitrice della Mistery box, parte con il vantaggio di poter scegliere i componenti delle coppie per la sfida succesiva. L'infermiera deide di avere al suo fianco consulente finanziaria Maria Teresa, concorrente con la quale Antonio Lorenzon ha delle ruggini.

Polemiche a parte, Antonio si trova a dover lavorare con Annamaria. Insieme realizzano un primo piatto “ottimamente bilanciato, che riflette le personalità di entrambi”. La vittoria dell'Invention Test va alla coppia composta da Marisa e Maria Teresa che avranno quindi il compito di guideranno le brigate nella prossima prova in esterna.

I concorrenti si spostano a Parma, devono cucinare nella cornice del Teatro Regio per 50 elementi dell’orchestra cittadina “La Toscanini”, preparando un menù unico che esalti alcune prelibatezze del posto. Maria Teresa, guida i rossi con Milenys, Antonio, Annamaria e Giada; devono preparare prima portata e dolce. Con 33 preferenze su 50, la brigata blu vince la prova in esterna.

Maria Teresa, Milenys, Antonio, Giada e Annamaria, insieme a Giulia e Francesca, sono quindi chiamati alla sfida finale: cucinare una faraona ripiena, con dimostrazione di Giorgio Locatelli. Ma non è tutto, ad un certo punto della sfida devono cambiare la postazione di lavoro con un avversario eportare a termine le lavorazioni altrui. Antonio “cucina bene” e si salva, i piatti peggiori del Pressure Test sono quelli di Giada e Annamaria ad abbandonare la cucina di MasterChef Italia è la mamma e casalinga di Lecce.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Masterchef Italia, non solo piatti "molto buoni" per Lorenzon: piccole "scintille" tra i fornelli

VicenzaToday è in caricamento