rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Attualità Arzignano

Marika Tovo costretta allo stop: "Non pensavo che il Covid lasciasse questi postumi"

La giovane atleta vicentina costretta a sospendere temporaneamente l'attività agonistica dopo la malattia: "Anche un allenamento di soli 2 chilometri mi costa uno sforzo enorme"

L'atleta di punta del panorama della mountain bike nazionale e internazionale costretta a fermarsi a causa dei postumi del covid. Protagonista del momento delicato è Marika Tovo, 23enne nativa di Arzignano, ma tesserata per il team di Monticello Brianza Ktm Protek Elettrosystem, il mitico Torrevilla Bike.

Non è stato un inizio di anno particolarmente fortunato per il sodalizio, obbligato a fronteggiare i problemi fisici di alcuni suoi atleti: Andreas Vittone fermo per incidente, Tovo e anche Nicole Pesse ai box a causa dei postumi del covid, che impedisce loro di riprendere le forze in maniera ottimale per tornare all'attività agonistica.

La situazione più complicata è quella di Marika Tovo che ha deciso, dopo un consulto con alcuni specialisti e dopo essersi confrontata anche con la dirigenza del Torrevilla, di non pensare ad allenamenti e gare per tutta la stagione e valutare in futuro se la sua condizione tornerà agli alti livelli a cui tutti sono abituati a vederla gareggiare. Tovo vanta risultati di rilievo nella mtb: basti pensare al quarto posto ottenuto al Mondiale Under 23 di cross country nel 2021, oppure il titolo italiano donne conquistato a Casatenovo nel 2021 e l'Europeo a staffetta nel 2020.

"Decisione non facile"

“Non è stata una decisone facile, amo la bici e in particolare la Mtb. Ho fatto tanti sacrifici, ho avuto momenti difficili, anche tante soddisfazioni e vittorie che mi hanno riempito il cuore di gioia - spiega Tovo - Ora devo pensare alla mia salute. Non pensavo che questo virus lasciasse queste complicazioni. La fatica ad allenarmi bene, come vorrei e dovrei, per restare ad alti livelli, è tanta e a volte anche solo fare 2 chilometri mi costa uno sforzo enorme. Mi fermo per guarire al meglio. Ringrazio tutte le persone che si sono informate sulla mia salute e che mi hanno sostenuto sia nei momenti belli sia in quelli meno belli. Ringrazio la mia famiglia per essermi sempre al fianco in qualsiasi situazione. Ultimo ma non ultimo il Team Ktm Protek Elettrosystem per i bei momenti trascorsi assieme e per il costante supporto. Grazie a tutti".

"Presto in gruppo, siamo fiduciosi"

"Con Marika, e con gli specialisti che la stanno seguendo, abbiamo valutato bene tutte possibilità, e abbiamo convenuto con loro che al momento lo stop dell’attività agonistica è la miglior soluzione per risolvere i problemi fisici, strascico del virus Covid 19 che l'ha colpita a inizio stagione. Quello che a noi preme maggiormente è la salute dei ragazzi e la loro integrità fisica. Siamo fiduciosi che presto Marika ritornerà nel gruppo" afferma Valentina Milesi, team manager del Ktm Protek Elettrosystem.

fonte: Leccotoday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marika Tovo costretta allo stop: "Non pensavo che il Covid lasciasse questi postumi"

VicenzaToday è in caricamento