rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

«Il dramma dei Mapuche» va in scena al Caracol

Il centro per il volontariato di viale Crispi ha ospitato un incontro con la scrittrice Monica Zornetta che ha parlato dello scontro tra i nativi della Patagonia e i latifondisti: «Lì i Benetton hanno terre per una estensione pari a mezzo Veneto»

Il centro per il volontariato Caracol di viale Crispi ieri 9 dicembre ha ospitato la giornalista e scrittrice trevigiana Monica Zornetta che ha parlato lungamente del suo ultimo libro intitolato «Alla fine del mondo, la vera storia dei Benetton in Patagonia». Si tratta di un lavoro in cui l'autrice parla delle lotte dei Mapuche, un popolo che vive nella Patagonia argentina e in parte cilena, da anni in lotta con i latifondisti che 1grazie ad una serie di leggi per nulla giuste si sono accaparrati terre a non finire in quel lembo bellissimo del mondo». Tra i possidenti di maggior peso ci sono i Benetton, una delle casate imprenditoriali più importanti del Veneto nonché di tutto il Paese.

A fianco di Zornetta ieri pomeriggio al caracollare c'era anche il giornalista veneziano Riccardo Bottazzo, direttore di Ecomagazine, che al «dramma dei Mapuche» ha dedicato articoli e viaggi. Dalla serata è scaturito un confronto serrato con i presenti, una dozzina di persone, e i due giornalisti. I quali non solo hanno parlato delle lotte dei nativi, del collateralismo delle forse dell'ordine con i «terratenientes», ma hanno pure messo l'indice sulle difficoltà che la stampa italiana, proprio in ragione delle pressioni esercitate dai Benetton, fa a parlare di questo tema. Che peraltro viene spesso approfondito sia su Ecomagazine, sia sul sito personale di Zornetta. Tra i temi approfonditi c'è stato anche quello delle vicinanze di cui i Benetton avrebbero goduto per giungere all'acquisto di queste distese immense. In questo contesto Zornetta ha fatto il nome del meolese Giancarlo Elia Valori, uno dei lobbisti più potenti del Paese, l'uomo che avrebbe sfruttato le sue conoscenze a Buenos Aires per introdurre l'entourage dei Benetton presso certi ambienti argentini. Tuttavia durante la serata si è parlato anche di logge deviate. «Lì in Patagonia i Benetton hanno terre per una estensione pari a mezzo Veneto e quasi nessuno dice niente» hanno anche aggiunto i due relatori. 

Zornetta peraltro, alle telecamere di Vicenzatoday.it, ha spiegato come la gestazione del libro abbia «incontrato non poche difficoltà» mentre Bottazzo, sempre ai microfoni di Vicenzatoday.it si è speso molto sul ruolo della stampa che deve cimentarsi molto di più «nella ricerca della verità dei fatti».

ASCOLTA LA VIDEO-INTERVISTA A MONICA ZORNETTA
ASCOLTA L'AUDIO-INTEVRISTA A RICCARDO BOTTAZZO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Il dramma dei Mapuche» va in scena al Caracol

VicenzaToday è in caricamento