Attualità Via Giovanni Spello

Il Pojana, lunario veneto in auge dopo 183 anni

La prima pubblicazione risale al 1832 e ancora oggi è presente nelle case dei vicentini

Il “Pojana” usciva sotto il nome di Giovanni Spello da Pojana Maggiore. L'almanacco, o lunario, è una pubblicazione annuale simile al calendario con varie notizie complementari, ciò del bel tempo che fu.

Giacomo Leopardi nel Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggero (1832) ha dato dignità letteraria a tale sensibilità collettiva dei secoli scorsi.

In tutto il Veneto viene ancora apprezzato il vero e autentico almanacco meteognostico vicentino e arrivato alla sua 183° edizione della collezione che usciva sotto il nome di Giovanni Spello di Pojana M. e che alla tipografia del Lunario in Lonigo si stampa. Si possono consultare le date delle principali date del Veneto, quelle dei mercati del vicentino, del veronese e del padovano, il numero dei cicli, riferimenti alle feste di paese, alle eclissi, agli inizi stagionali, alle norme del digiuno. Ogni mese reca spunti importanti: il levare e il tramonto del sole, i segni zodiacali, la durata del dì, le fasi lunari tanto che ogni fase riporta le previsioni meteo.

L’almanacco del contadino Giovanni Spello da Pojana Maggiore ancora oggi è presente nelle case degli abitati di Pojana Maggiore e dei comuni vicini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pojana, lunario veneto in auge dopo 183 anni

VicenzaToday è in caricamento