rotate-mobile
Attualità Valdagno

Pistola in faccia all'amante trovato a letto con la moglie: il tradimento finisce in aula

La vicenda risale al dicembre 2013. Protagonisti una coppia residente a Valdagno e l'idraulico, minacciato dal marito furioso di aver scoperto la "scappatella" della compagna

Sorpreso a letto con la moglie, si era visto puntare una pistorla in faccia. Non è la scena di un film ma di vita reale che ha per protagonisti una coppia di Valdagno e l'idraulico.

Come riporta Il giornale di Vicenza, l'amante sentitosi minacciato, subito dopo l'accaduto si era presentato alla caserma dei carabinieri per raccontare quanto gli ero successo. I militari, dopo un sopralluogo, avevano visionato anche le telecamere di sorveglianza presenti nella villa, luogo del tradimento, apurando che quanto raccontato dall'idraulico era tutto vero. Da un soprallogo nell'abitazione era stata anche rinvenuta l'arma e il martito tradito era stato denunciato per minacce, ma anche per la violazione della legge sulle armi (in quanto non erano custodite secondo le norme di legge).

La vicenda è finita in tribunale. L'idraulico e quella che è diventata poi l'ex moglie potevano costituirsi parte civile per danni però l'ex marito non ha voluto affrontare il processo ma ha svolto attività gratuita di volontariato e il giudice, nei giorni scorsi, l'ha prosciolto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pistola in faccia all'amante trovato a letto con la moglie: il tradimento finisce in aula

VicenzaToday è in caricamento