Gf vip, Paola Di Benedetto e la sua vittoria: "Ho dimostrato che non sono una bella statuina"

A pochi giorni dalla conclusione del reality Mediaset, la vicentina, leader del programma, si è raccontata al settimanale "Chi"

L'8 aprile scorso, il pubblico ha deciso che la vittoria della quarta edizione del Grande Fratello Vip andasse a Paola Di Benedetto, l'influencer vicentina già nota per essera stata l’ex Madre Natura di Ciao Darwin e per essere stata al centro delle cronache rosa per le sue relazioni con il calciatore Matteo Gentili piuttosto che per il flirt post Isola dei Famosi con Francesco Monte e l'attuale storia con il cantante Federico Rossi.

La vincitrice del reality ha rilasciato un’intervista al settimanale "Chi", in edicola in questi giorni, dove ha raccontato le sue impressioni sul percorso nella casa di Cinecittà: “Uno dei miei obiettivi al Gf Vip era sfatare il mito della “bella che non balla” o della “bella statuina”, come mi definivano Zequila e Fabio Testi”.

Un percorso che l'ha tenuta lontana dal fidanzato: “Per me è stata una grande prova stare lontano da lui: in tre mesi può accadere di tutto, anche di pensare che non sei innamorato. Il mio timore era quello di stare bene senza di lui, invece mi rendevo conto che più passava il tempo e più il mio sentimento cresceva. Il Gf Vip è stato una conferma che il nostro rapporto è vivo e lo sarà a lungo. […] Ci siamo resi conto di avere bisogno l’uno dell’altra, mi dà fastidio dirlo perché non sono romantica, ma è così”.

Non sono mancate poi le frecciatine contro qualche concorrente. Da Fernanda Lessa: "Hanno fatto una battuta sul fatto che sono ingrassata, ma se alla fine di un percorso così figo ti ritrovi a parlare dei tre chili che ho preso mangiando biscotti devi rivedere un paio di cose perché vuol dire che il tuo percorso è stato triste”,  ad Antonio Zequila: “Io non capisco chi riesce a stare zitto e a fare il comodino per tre mesi. […] Tutti siamo riusciti a tirare fuori qualcosa, ma c’è chi avrebbe potuto dare di più, esprimere opinioni senza mancare di rispetto. Mi sarebbe piaciuto che Andrea Denver, che per me è come un fratello, prendesse una posizione, giusto per far capire di che pasta è fatto. Anche a Paolo Ciavarro ho detto che mi sarebbe piaciuto vederlo prendere posizione, invece non l’ho mai sentito".

Sulla love story nata all'interno della casa tra Clizia Incorvaia e Paolo Ciavarro, ha ammesso: “Io non sono nessuno per dire se durerà, posso dire che comunque se stanno bene e sono felici auguro loro il meglio. Certo, l’amore nella casa è una scommessa, penso che lui e Clizia si debbano ancora conoscere perché ad oggi sono sconosciuti ma, se si capiscono, auguro alla loro storia lunga vita”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dove gustare il miglior gelato: le top gelaterie di Vicenza e provincia

  • Al Palladio aprirà un cinema: il video della nuova sala super lusso

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Anziano pestato in periferia, l'ira di Presidio Vicenza

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • Vasto incendio alla ditta di stoccaggio rifiuti: è il secondo in pochi mesi / VD

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento