rotate-mobile
Attualità

Domenica senza auto, ma Campo Marzo diventa un enorme parcheggio: scoppia la polemica

Ingorghi e ammassamento di auto nel polmone verde della città. La giornata ecologica di Vicenza e il Carnevale hanno richiamato centinaia di persone. L’interrogazione di Colombara: “Valorizzare Campo Marzo? Per l’amministrazione è solo un retrobottega”

Centro di Vicenza chiuso al traffico, ma il divieto di circolazione all’interno del centro storico nella domenica “ecologica” si è trasformato in una ammassamento di auto a Campo Marzo, diventato per l’occasione un enorme parcheggio. Il Carnevale con i carri allegorici e le cresime in Duomo hanno attirato una marea di persone, con decine di auto parcheggiate  in viale Dalmazia, all’interno del polmone verde della città. Ma non solo. I vicentini non hanno rinunciato alla macchina e in tutta la zona, da viale Milano al Park Verdi e fino a viale Venezia non sono mancati gli ingorghi e le auto in transito con il motore acceso. Centro storico, intasato, in poche parole, in quella che doveva essere una giornata dedicata appunto all’ecologia e alla sensibilizzazione verso i danni provocati dalle emissioni di di Co2 delle auto.

Sulla vicenda non sono mancate le polemiche, con l’opposizione che punta il dito contro l’amministrazione della città e con già una domanda di attualità presenta dal consigliere di minoranza della lista “Quartieri al Centro” Raffaele Colombara. “Gli automezzi parcheggiati sul prato verde risultano essere, secondo le dichiarazioni apparse sulla stampa odierna, quelli dei figuranti chiamati per il Carnevale in centro. Dalle dichiarazioni sembra che tale destinazione fosse stata addirittura pianificata, il che rende la cosa se possibile ancor più grave, perché dimostra la vera considerazione in cui questa amministrazione tiene campo Marzo, che a chiacchiere dice di voler valorizzare: né più né meno che un retrobottega”, chiosa il consigliere, chiedendo, sul parcheggio a campo Marzo, di riferire come mai non è stata sentita preventivamente la polizia locale, poi chiamata dai cittadini; perché non si sia allestito un varco di accesso con lista; perché invece non siano stati approntati altri, diversi e più consoni spazi per il parcheggio e provveduto per esempio con dei bus navetta; perché si sia scelto campo Marzio per parcheggio anziché usarlo per attività inerenti alla finalità della giornata ecologica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica senza auto, ma Campo Marzo diventa un enorme parcheggio: scoppia la polemica

VicenzaToday è in caricamento