rotate-mobile
Attualità Bassano del Grappa

Cavalieri del lavoro, Mattarella nomina il vicentino Giorgio Campagnolo

Domani, 1° giugno, il conferimento dell'ambito riconoscimento

Tra i 25 imprenditori nominati dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, cavalieri del lavoro c'è anche il vicentino Giorgio Campagnolo per Industria e Abbigliamento sportivo.

“Congratulazioni vivissime a Giorgio Campagnolo - ha dichiarato il presidente della regione Veneto Luca Zaia - La nomina del Quirinale riconosce non solo il valore di un imprenditore di visione e successo ma premia anche una storia veneta, fatta di passione e impegno familiare, cominciata con il contatto col pubblico nei paesi del Vicentino e proseguita scalando i vertici internazionali della produzione dell’abbigliamento sportivo”.

“Ringrazio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, verso il quale ripongo una infinita stima, per questa prestigiosa nomina che conto di onorare con l'impegno che ho sempre dedicato alla famiglia, all'azienda e alle sue persone, e alla società - ha dichiarato emozionato Giorgio Campagnolo - Non mi aspettavo questo premio, per me è stata una bellissima sorpresa e sono felice soprattutto per i miei figli a cui lascio un segno importante.  La prima persona a cui ho pensato però è stata mia mamma, che mi ha insegnato la tenacia, la passione e soprattutto l’onestà nella vita e nel lavoro. Non posso poi non dedicarlo alla mamma dei miei figli, mia moglie, che è sempre stata al mio fianco in tutti questi anni. E infine a tutti i dipendenti. Senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile”. 

L’entusiasmo ha coinvolto l’intera famiglia e i figli hanno commentato: “Siamo molto orgogliosi per la nomina di nostro padre e grati al presidente Mattarella che, conferendogli questo premio, riconosce in lui e nella nostra famiglia il merito di una vita di lavoro e dedizione”.

I fratelli Campagnolo

Giorgio è il più giovane dei fratelli Campagnolo, a capo dell'omonima azienda. La storia della loro impresa affonda le radici nel 1948, quando Maria Disegna, una giovane madre vedova con cinque figli da crescere, iniziò la sua avventura commerciale da un banco al mercato nella piazza di Bassano del Grappa. Nel 1954 l’apertura del primo negozio “Casa della Lana” e l’inizio della vendita all’ingrosso concentrata su berretti e maglioni. Gli anni successivi vedono l’azienda evolversi con l’avvio della produzione industriale e l’introduzione di macchine automatiche.

Il punto di svolta arriva nel 1965, quando la famiglia registra la prima società dei F.lli Campagnolo presso la Camera di Commercio e investe in macchinari per la produzione tessile jacquard. Nel 1973, l’azienda assume la forma di F.lli Campagnolo S.a.s., contando oltre 200 dipendenti. Nel 1980, diventa una S.p.A., consolidando il proprio successo nel settore tessile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalieri del lavoro, Mattarella nomina il vicentino Giorgio Campagnolo

VicenzaToday è in caricamento