Attualità

Il generale Figliuolo in Veneto: «Giugno mese della svolta»

Il commissario straordinario per l'emergenza al PalaExpo di Marghera, accompagnato da Zaia. Il presidente delle Regione conferma: «Da lunedì aperte prenotazioni per il vaccino ai 40enni»

l commissario straordinario per l'emergenza covid Francesco Paolo Figliuolo ha fatto tappa oggi in Veneto, visitando  principali hub vaccinali del territorio. È l'occasione per toccare con mano l'organizzazione della Sanità veneta in questa fase cruciale della campagna vaccinale di massa. Dopo un incontro al padiglione Rama dell'ospedale dell'Angelo di Mestre, dove si è tenuta una riunione con tecnici e Regione, poco prima delle 12 Figliuolo è arrivato al PalaExpo di Marghera, in compagnia del presidente della Regione Luca Zaia e del capo del dipartimento della protezione civile Fabrizio Curcio.

La presentazione è toccata a Zaia, il quale ha confermato l'apertura della campagna vaccinale per la coorte dei 40-49 a partire da lunedì 21 maggio: «Attualmente un veneto su due ha ricevuto almeno una dose di vaccino». Dal canto suo Figliuolo, dati alla mano, ha spiegato che il Veneto è al numero 1 della classifica per somministrazione fatte ai over 80 e over 70. Sono 25milioni le dosi somministrate a livello nazionale con «un calo netto delle ospedalizzazioni, terapie intensive e decessi», ha spiegato il generale, concludendo: «Maggio è un mese di transizione, avremo circa 17 milioni di dosi, mentre a giugno apriremo ad altre classi di età e alle aziende. Giugno sarà il mese della svolta per dare la spallata definitiva e lasciarci indietro il periodo peggiore. Sono sicuro che arriveremo all'immunità di gregge nei tempi previsti»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Figliuolo in Veneto: «Giugno mese della svolta»

VicenzaToday è in caricamento