menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fondazione Mioni dona 400 mila euro all’ospedale San Bortolo e all’Ipab di Vicenza

Cinque mila euro già spesi per l’acquisto di 25 tablet da mettere a disposizione dei pazienti, per consentire loro di rimanere in contatto con i familiari

Il presidente della Fondazione “Mioni”, Giuseppe Boschetti, assistito dal segretario Pier Ilario Demo, dopo essersi confrontato con il consiglio di amministrazione dell’ente al fine di deliberare d’urgenza lo stanziamento di 200 mila euro a favore dell’Ospedale San Bortolo di Vicenza e di 50 mila euro per Ipab di Vicenza, che vanno ad aggiungersi ai 150 mila già deliberati lo scorso febbraio.

“Per il San Bortolo – ha detto Boschetti – la cifra servirà agli acquisti straordinari di cui necessita in questa fase di emergenza. Cinque mila euro sono già stati spesi per l’acquisto di 25 tablet, che verranno messi a disposizione dei ricoverati da coronavirus, in modo che possano mettersi più agevolmente in contatto con i propri familiari. Per quanto riguarda Ipab di Vicenza -ha precisato Boschetti - i 50 mila euro stanziati oggi vanno ad aggiungersi ai 150 mila già deliberati nel corso del CdA del 18 febbraio scorso. Non dobbiamo dimenticare, infatti, che i loro operatori sanitari sono in costante contatto con gli anziani, la popolazione più esposta al virus, e necessitano di dotazioni di DPI (mascherine di protezione, camici, guanti, occhiali, ecc), indispensabili per poter proseguire il loro prezioso lavoro, senza mettere in pericolo la propria salute e quella degli ospiti”.

“Scopo principale della Fondazione – ha concluso Boschetti – è quello di rispettare le volontà della fondatrice, Maria Teresa Mioni, nel sostegno agli anziani, ma più in generale per interventi di assistenza e sostegno ai più bisognosi. In questo difficile momento che anche Vicenza sta vivendo, come del resto tutta la nazione, abbiamo ritenuto doveroso intervenire sia a favore dell’Ospedale S.Bortolo, sia di Ipab di Vicenza”.

Il Cda di Fondazione Mioni è così composto: Giuseppe Boschetti (presidente); componenti: Ilario Demo, Margherita Monti, Carlo Nascimben, Franco Scanagatta, Gerardo Meridio, Severino Mabilia, Marco Giaretta, Marco Strazzabosco, Antonio Iurilli, Revisore dei Conti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La montagna frana: addio alla guglia Corno

social

La Barricata sul Costo è in vendita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento