La taverna al confine tra Vicentino e Trentino: salva dalla chiusura alle 18 per qualche metro

Il caso del ristorante situato a metà tra le due Regioni: l'insegna è in Veneto, ma la cucina si trova nella Provincia autonoma dove l'ordinanza permette di chiudere alle 22

Da quando è apparsa la notizia, la titolare della Taverna Clara è stata presa d'assalto dai giornalisti. «Ho già parlato con il Corriere del Veneto e non voglio rilasciare altre dichiarazioni, anche per il rispetto ai miei colleghi in questo momento difficile», ci ha dichiarato al telefono.

Il suo è un caso molto particolare, il ristorante, infatti, puer essendo in provincia di Vicenza, a Lastebasse, si trova al confine con il Trentino. Più precisamente,  l'insegna, il prefisso telefonico e le bollette delle utenze sono in Veneto ma il resto del ristorante, cucina compresa, si trova in provincia di Trento dove, secondo l'ordinanza della Provincia autonoma, i locali possono rimanere aperti fino alle 22.

La locanda, aperta solo il sabato e la domenica, in questo modo (dalle dichiarazioni rilasciate al Corriere la titolare ha chiesto conferme al commercialista prima di tenere aperto dopo le 18), può lavorare oltre l'orario imposto dal Dpcm che ha imposto la chiusura anticipata dei locali prima dell'ora di cena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento